Simone Zaza ha rilasciato una lunga intervista al portale della FIFA. Tra i vari argomenti trattati, l’ex attaccante della Juventus ha scelto di parlare anche di una cosa che fa male, cioè del rigore sbagliato agli Europei in Francia contro la Germania nell’estate scorsa:
“Sarò ricordato in futuro anche per questo errore. I pensieri della gente – prosegue – mi interessano poco, ciò che mi ha fatto più male è stata l’eliminazione perché siamo usciti a causa di quel rigore. E avremmo potuto agguantare la finale”.

Poi il trasferimento al Valencia, dove ha trovato serenità e continuità: “Nell’ultimo anno ho vissuto tante esperienze che mi hanno aiutato a crescere molto. Al Valencia sono arrivato in un momento molto particolare per la squadra. Eravamo in zona retrocessione e anche io non stavo al meglio perché non giocavo da sei mesi, ma siamo riusciti a salvarci con tranquillità”.

CONDIVIDI
Ho 22 anni e nella vita studio, per l'esattezza frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli. Sogno di vivere un giorno grazie al giornalismo sportivo. Amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni. Redattore anche di IamNaples.it

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008