#VisPesaroRenate 0-1, Saporetti apre la crisi biancorossa

C’ è voglia di rivalsa allo stadio ‘Tonino Benelli’ di Pesaro, dove la Vis affronta oggi Renate nel match valido per la 25° giornata del girone B di Serie C. I biancorossi devono riscattare la sconfitta interna contro il Vicenza, maturata incredibilmente a seguito di una buona prestazione da parte dei ragazzi di Leonardo Colucci. I nerazzurri arrivano da ben 4 pari consecutivi ed una classifica che, per il momento, emette sentenze pesanti.

La prima frazione inizia all’ insegna dei padroni di casa: Rizzato crossa intelligentemente all’ indirizzo di Diop, l’ attaccante non è però altrettanto bravo ad agganciare il pallone. Azione che si conclude con un nulla di fatto. Gli ospiti rispondono con Piscopo: il numero 10 dei lombardi si accentra e libera il destro a giro, sfera che termina largamente fuori rispetto allo specchio di porta. Al 7’ Voltan giunge al limite dell’ area di rigore, alza la testa, osserva il posizionamento di Cincilla e prova a pescare il jolly da fuori: nulla di fatto anche in questa occasione.  Quattro minuti più tardi Olcese serve Diop con un’ imbucata perfetta, il numero 9 si allarga leggermente a destra e prova ad incrociare sul secondo palo, Cincilla si distende e sventa il pericolo. Al 19’ è Olcese stesso a tentare la conclusione, spedendo però la sfera direttamente in tribuna. Le due punte sprecano un’ occasione a testa anche nei minuti successivi, entrambe da due passi rispetto alla porta avversaria. Al 29’ clamoroso errore di Briganti che perde un pallone sanguinoso, permettendo a De Sena di sfidare Tomei in 1 vs 1: l’ estremo difensore biancorosso è bravissimo a chiudergli lo specchio di porta e a respingere. E’ la prima vera occasione per il club della provincia di Monza-Brianza. De Sena ci riprova qualche istante più tardi, concludendo però malamente indirizzando in tribuna. I primi 45’ si chiudono con il risultato fermo sullo 0-0.

Il secondo tempo si apre con la rete ospite di Saporetti: sugli sviluppi di un corner il giocatore impatta di testa e batte Tomei, trovando un inaspettato vantaggio. La reazione avviene grazie allo spunto pesarese ad opera di Diop, con la conclusione agevolmente parata da Cincilla che fa innervosire tutto il Benelli: a questa Vis occorre concretizzare le occasioni sin qui prodotte. Scocca il 19’ e Tomei è prodigioso, respingendo a mano aperta il siluro di Gomez scaturito da un ottimo contropiede nerazzurro. Il Renate inizia a prender campo, padroni di casa in evidente difficoltà a livello fisico. Trascorrono dieci minuti ed i biancorossi si affidano a Voltan per cercare il pareggio: il calciatore riceve ottimamente in area, ma la conclusione non è ancora una volta all’ altezza. Vissini costretti a lanciare nella mischia anche gli ‘indisponibili’ Guidone, Tessiore e Lazzari, tutti e tre non al meglio della condizione, alla ricerca disperata di una reazione. Negli ultimi frangenti di gara Lazzari scodella meravigliosamente in mezzo per Rizzato, controllo pessimo del centrocampista e fischi sonori da parte del pubblico pagante. In seguito ai 5’ di recupero concessi dall’ arbitro Nicola Donda, arriva il triplice fischio che sancisce una sconfitta pesantissima per la Vis Pesaro: squadra senza anima né gioco, si apre ufficialmente la crisi biancorossa. Renate cinica e determinata: vero e proprio colpaccio quest’ oggi per un club che fuori casa sino ad ora aveva conquistato solo 11 punti su 24 in palio. E in casa Vis ora si attendono risposte.  

VIS PESARO:Tomei; Pastor, Briganti, Gennari; Petrucci, Paoli, Gabbani, Rizzato; Voltan; Diop, Olcese. All. Colucci

RENATE: Cincilla; Guglielmotti, Teso, Saporetti, Vannucci; Venitucci, Simonetti, Pavan, Piscopo; De Sena, Gomez

Reti: 7′ st Saporetti (R)

Ammoniti: Simonetti (R) Pastor (V)

Espulsi:

Arbitro: Donda di Cormons (Polo-Grillo – Sartori)

CONDIVIDI
Vice Direttore Radio Frequenza Rossonerazzurra, Redattore Novantesimo.Com, Ex Direttore "L' Inter Siamo Noi"