Domani alle 12.30 il Milan di Gennaro Ivan Gattuso ritroverà l’Hellas Verona di Fabio Pecchia, dopo appena quattro giorni dal confronto avvenuto in Coppa Italia, in cui i rossoneri hanno avuto la meglio su gialloblù grazie alle reti di Suso, Romagnoli e Cutrone.

Stavolta, però, la partita si giocherà allo stadio Marcantonio Bentegodi di Verona e non al Giuseppe Meazza di Milano. Dirigerà la gara Orsato, della sezione di Schio. Il Milan proverà certamente a bissare il successo ottenuto in settimana, mentre l’Hellas vorrà certamente riscattare la blanda prestazione che le è costato l’eliminazione dalla Coppa Italia.

Gli assenti

Nessun assente per squalifica, ma tanti per infortunio: Brocco, Bianchetti, Zaccagni e Fares da un lato, Conti e Mauri dall’altro. E mentre il Milan non ha alcun diffidato, gli scaligeri ne contano ben due: Kean e Buchel. Il Diavolo, inoltre, ritrova il suo numero dieci, Hakan Calhanoglu, ormai guarito dall’infortunio che nelle scorse settimane lo aveva tenuto ai box.

La probabile formazione del Verona

I padroni di casa dovrebbero schierare il 4-3-3 tipico con Nicolas tra i pali, Caceres e Souprayen sulle fasce, Caracciolo e Hertaux al centro. L’ex Udinese, tuttavia, sembra essere in ballottaggio con Ferrari, secondo quanto riporta fantagazzetta.it. Zuculini andrà in cabina di regia, Romulo e Bessa faranno invece le mezzali. Ad aiutare l’unica punta Giampaolo Pazzini, ci penseranno Cerci da un lato, Verde dall’altro.

La probabile formazione del Milan

Gli ospiti rispondo al fuoco con il fuoco, 4-3-3 speculare con Donnarumma tra i pali, Rodriguez ed Abate (in ballottaggio con Calabria secondo quanto riporta fantagazzetta.it) sulle fasce, Bonucci e Romagnoli al centro. Montolivo, al momento preferito a Biglia, andrà a giocare davanti la difesa, mentre Kessie e Bonaventura agiranno da mezz’ali. In attacco Nikola Kalinic verrà fiancheggiato da Borini e Suso.

Due ex rossoneri al Bentegodi

Piccola curiosità: sia Pazzini che Cerci hanno militato tra le file dei rossoneri, seppur il primo abbia lasciato ai tifosi del Diavolo ricordi certamente più felici del secondo.

 

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008