Primi tre punti del campionato per il Napoli di Maurizio Sarri, che ha battuto il Verona nel match del Bentegodi con il risultato di 1-3: decisivi l’autogol di Souprayen al 32′ e le rete di Milik al 39′ e di Ghoulam al 62′. Inutile il gol di Pazzini su rigore all’83’.

Nel primo tempo gli azzurri cominciano ad attaccare ed a controllare il gioco come di consueto, rendendosi pericolosi tre volte con Insigne ed una con Callejon, ben neutralizzati in tutte le occasioni dal portiere Nicolas. Il Verona difende ordinato e respinge le offensive napoletane provando a colpire in contropiede, ma l’unica punta Bessa è troppo sola davanti. La partita si sblocca al 32′: Callejon batte l’angolo, il portiere scaligero esce a vuoto e si fa infilare dal suo compagno Souprayen, che, concentrato sulla marcatura di Chiriches, segna nella propria porta. La squadra di Pecchia, una volta sotto, prova a reagire, ma subisce il raddoppio in contropiede al 39′, con Milik bravo a capitalizzare l’assist perfetto di Insigne ed a battere Nicolas. Si va così al riposo sullo 0-2.

Nella ripresa il Napoli scende in campo per amministrare, con la testa già a Nizza per il ritorno dei preliminari di Champions League, e riesce a trovare il tris con Ghoulam, che al 62′ sfrutta un batti e ribatti in area e segna a porta vuota. Nel finale però gli azzurri abbassano la guardia, complici anche i cambi di Sarri, e permettono al Verona di rientrare in partita grazie al rigore trasformato all’83’ da Pazzini ed alla conseguente espulsione di Hysaj. Nonostante l’arrembaggio finale dei veneti, il risultato non cambia più: 1-3 al Bentegodi e primi tre punti per il Napoli che tiene il passo della Juventus.

VERONA (4-3-3): Nicolas 5; Caceres 6, Ferrari 6, Herteaux 5 (dall’86’ Valoti s.v.), Souprayen 4,5; Romulo 5,5, Buchel 5,5, Zaccagni 5 (dal 64′ Fares 6); Verde 6,5, Bessa 6,5, Cerci 5,5 (dal 72′ Pazzini 6,5). A disp.: Silvestri, Coppola, Felicioli, Caracciolo, Laner, Zuculini B., Fossati, Bearzotti. All. Pecchia

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 5, Chiriches 6,5, Koulibaly 6,5, Ghoulam 6,5; Zielinski 6, Diawara 6,5, Hamsik 5,5 (dal 66′ Allan 6); Callejon 6 (dal 73′ Giaccherini s.v.), Milik 6,5 (dal 60′ Mertens 6), Insigne 7,5. A disp.: Rafael, Sepe, Albiol, Mario Rui, Maggio, Maksimovic, Jorginho, Rog, Ounas. All. Sarri

ARBITRO: Fabbri di Ravenna

MARCATORI: autogol Souprayen al 32′, Milik al 39′, Ghoulam al 62′, Pazzini all’83’

AMMONITI: Hysaj al 52′, Giaccherini al 92′

ESPULSI: Hysaj all’82’ per chiara occasione da gol

NOTE: un minuto di recupero nel primo tempo, 4 minuti nel secondo tempo.

TOP NOVANTESIMO: Insigne 7,5 Sebbene il suo nome non compaia sul tabellino, due gol sono suoi e della sua visione di gioco. Costantemente il più pericoloso dei partenopei, migliore in campo per distacco

FLOP NOVANTESIMO: Souprayen 4,5 Dà avvio alla vittoria del Napoli con un autogol ingenuo, si concentra solo su Chiriches perdendo di vista il pallone: errore marchiano.

APRI un CONTO con bet365 e RICEVI IL SUPERBONUS per i nuovi giocatori del 100%.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.