#VeronaCagliari 1-0: Romulo su rigore, Nicolas para tutto e l’Hellas sogna la salvezza

L’Hellas Verona conquista una vittoria fondamentale ai danni del Cagliari che la proietta a soli due punti dalla zona salvezza, occupata dalla Spal, e permette ai gialloblù di sognare una salvezza che nel girone d’andata sembrava pura utopia. Il Cagliari di contro ha perso l’opportunità di distaccarsi dalla zona calda e rimane ancora soltanto due punti sopra alla Spal, dovendo quindi ancora sudare le proverbiali “sette camicie” per conquistare la salvezza.

SINTESI: Match fondamentale per la rincorsa salvezza di entrambe le squadre, le quali partono subito forte. Al 3′ è Fossati a sfiorare il vantaggio con un destro dal limite fuori da poco. Rispondono gli ospiti subito un minuto più tardi con l’occasione interessante nata da un cross di Lykogiannīs, ben controllato da Nicolas. Il Verona però insiste e al 9′ minuto sfiora nuovamente il vantaggio con Cerci, che se ne va in slalom e mette un cross interessante nel mezzo: bravo Ionita a chiudere. Ci sono però molti errori da parte di entrambe le squadre, soprattutto in fase di palleggio e uscita palla al piede. Al 20′ torna a farsi pericoloso il Verona, con Fares, grazie al suo colpo di testa su un pallone teso di Cerci, proveniente dalla destra: palla a palombella alta sopra la traversa dell’esterno marocchino. I padroni di casa sembrano più convinti e continuano a spingere, con Zuculini che ci prova dalla distanza al 24′ ma senza successo. Alla fine la pressione dei gialloblù viene premiata: su un destro dalla distanza di Fossati, Pavoletti intercetta con il braccio: il direttore di gara dopo un silent check con il VAR assegna il penalty ai padroni di casa. L’attaccante del Cagliari viene ammonito e Romulo, dal dischetto, è freddissimo e porta in vantaggio i suoi al 36′ della prima frazione. Prova subito a reagire il Cagliari con Sau, ma la sua conclusione viene murata da Vukovic al 39′. Vengono concessi 4′ di recupero, causa tempo perso per l’assegnazione del rigore da parte del VAR, ed è proprio in questo momento che i sardi hanno l’occasione più nitida per il pareggio: nel 1′ di recupero vi è un intervento prodigioso di Nicolas sul colpo di testa di Pavoletti! Un autentico colpo di reni che nega il pareggio all’attaccante del Cagliari. Inoltre anche un salvataggio di Souprayen al 48′ su tentativo di Ionita. La prima frazione si conclude sul risultato di 1-0 per i padroni di casa.

La ripresa comincia con un Hellas alla ricerca del raddoppio e al 7′ lo trova: Fares gira col tacco su cross dalla bandierina, Cerci ci prova in rovesciata respinta da Cragno e tocco vincente di Zuculini a pochi passi dalla porta. Il gol viene annullato però dopo aver consultato il VAR e aver visto una posizione irregolare di Cerci sul tacco di Fares. Quattro minuti più tardi il Cagliari sfiora il pareggio con Pavoletti: cross di Faragò dalla destra e colpo di testa fuori di un niente da parte dell’ex Genoa! Al 17′ invece ci prova Fares, che recupera palla nella metà campo avversaria e poi fa partire un tiro potentissimo ma centrale, blocca facile Cragno. Al 26′ della ripresa è ancora Zuculini che ci prova da fuori, senza alcun effetto, nonostante i padroni di casa continuino a cercare con insistenza la soluzione da fuori area. Al 38′ della ripresa grandissima occasione per i rossoblù: Faragò da due passi conclude a botta sicura, Nicolas però è fenomenale e salva il risultato per i suoi a 7′ più eventuale recupero dal termine. L’ultimo brivido a Nicolas lo regala Miangue nel 2′ dei 4′ minuti di recupero concesso, ma il suo colpo di testa viene neutralizzato dal portiere dell’Hellas e pochi istanti dopo arriva il triplice fischio del direttore di gara: i padroni di casa recuperano 2 punti alla Spal e si portano a -2 dalla zona salvezza, Cagliari che invece perde la possibilità di allungare e rimane ancorato a soli 2 punti in più della Spal.

PAGELLE E TABELLINO:

VERONA (4-3-3): Nicolas 7.5; Ferrari 6, Bianchetti 6, Vukovic 6.5, Souprayen 6.5; Romulo 7, Zuculini 7, Fossati 6; Aarons 5.5, Cerci 5.5, Fares 6.5.

A disposizione: Silvestri, Coppola, Caracciolo (dal 70′ 6) Felicioli, Buchel, Valoti (dal 60′ 6), Danzi, Verde, Petkovic, Tupta (dal 77′ s.v), Bearzotti, Lee. All.: Fabio Pecchia.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno 6.5; Pisacane 5.5, Romagna 6, Castán 6; Faragò 6.5, Ioniță 6, Barella 5.5, Padoin 5, Lykogiannīs s.v; Sau 5, Pavoletti 5.5.

A disposizione: Crosta, Rafael; Kouadio, Miangue (dal 11′ 6); Caligara, Cigarini, Cossu (dal 74′ s.v); Céter (dal 58′ 6), Giannetti. All.: Diego Lopez.

MARCATORI: 36′ Romulo (V)

AMMONITI: Fossati (V), Sau (C), Bianchetti (V), Fares (V), Valoti (V),

ESPULSI: – 

TOP 90ESIMO: NICOLAS 7.5 – Vero che il gol partita lo segna Romulo, ma Nicolas è fenomenale quest’oggi a dispetto delle tante critiche che gli vengono fatte: due parate fondamentali e di difficoltà elevatissima, in particolare quella all’83’ su Faragò, oltre ad una grande sicurezza nelle uscite e coi piedi che viene trasmessa anche ai compagni di reparto.

FLOP 90ESIMO: SAU 5 – Eravamo indecisi tra lui e Padoin, entrambi deludenti: alla fine abbiamo optato per l’attaccante, che a differenza di Pavoletti non si è mai reso pericoloso e anzi si è dimostrato spesso nervoso e a volte anche indolente: giusta la sostituzione al 58′ che spiega in modo chiaro la sua bocciatura.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.