#VeronaBenevento, Pecchia: “Prestazione di carattere contro una squadra viva, questa era una gara da vincere”.

Intervistato da Sky Sport dopo la prima vittoria della sua squadra, ottenuta contro il Benevento nel posticipo dell’ottava giornata del campionato di Serie A TIM 2017-18, il tecnico dell’Hellas Verona Fabio Pecchia ha analizzato la prestazione dei suoi contro i sanniti, parlando anche di alcuni calciatori in particolare.

L’allenatore ha affermato che i calciatori sono riusciti a tenere bene il campo con una prestazione di carattere che li ha portati ad ottenere i 3 punti in una partita che bisognava vincere. Inoltre, l’ex Napoli ha parlato degli aspetti della sua squadra che bisogna migliorare ed ha concluso riservando alcune parole a Romulo.

Ecco le parole di Pecchia:

“Credo che Romulo possa dare molto di più però ha fatto una grande prestazione del resto tutta la squadra”.

Verde?
“E’ entrato bene così come Buchel e Kean. Sono veramente contento perchè vincere non è mai semplice contro una squadra viva. E’ una vittoria importante”.

Nella ripresa non riuscivate a trovare lo spazio per l’imbucata centrale.
“Questo è vero. Nell’intervallo ci siamo detti a sinistra di avere più Valoti dentro le linee per sfruttare la spinta di Fares. Quando ci siamo riusciti abbiamo creato delle situazioni importanti poi a volte ci siamo persi forzando le giocate esponendoci a ripartenze. Giocando contro una squadra in dieci non abbiamo rischiato nessuna ripartenza. Abbiamo tenuto bene il campo con una prestazione di carattere. Era da vincere questa gara”.

In cosa deve migliorare il Verona?
“Non è semplice provare a fare un gioco brillante in questo momento contro una squadra che lavorava bene nelle ripartenze. Devo dire che prima dell’espulsione abbiamo avuto delle occasioni importanti per fare gol. Dal punto di vista psicologico non era semplice essere brillanti, ecco perchè la mia squadra ha bisogno di entusiasmo e questo arriva con i risultati”.

Romulo?
“Prima dell’anno scorso veniva da anni in cui non riusciva a trovare la condizione e il meglio di sé. Ne è uscito alla grande, non era semplice rituffarsi nel campionato di B. Ci è riuscito, si è ripreso la categoria e noi ci auguriamo che continui a fare la differenza”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008