La Juventus è stata proclamata campione di Italia. Il Napoli si ferma al secondo posto, superando il record di punti stagionali raggiungendo quota 91 punti. Per quanto concerne, invece, la lotta salvezza non sorridono Benevento, Verona e Crotone, che salutano la serie A. L’anno prossimo i tre club si ritroveranno in cadetteria e potranno godere del cosiddetto “paracadute”.

Cos’è il Paracadute

Il paracadute è una sorta di risarcimento “danni” che la Lega Calcio offre alle società che retrocedono dalla A alla B. Non si tratta di poche migliaia di euro, ma di milioni e milioni, che possono essere reinvestiti per la futura stagione, anche e soprattutto sul mercato.

Quando hanno “guadagnato” i club di serie A

Il Verona ha incassato circa 25 milioni di euro, il Crotone 15 milioni, mentre il Benevento 10 milioni. Tanti, tantissimi soldi, soprattutto in vista di una nuova sessione di calciomercato.

Come funziona

I club retrocessi sono divisi in tre fasce distinte. Nella prima, chiamata A, appartengono tutte quelle società che salgono nella massima serie e tornano in B dopo appena una stagione; nel secondo raggruppamento, quello B, si ritrovano le squadre che hanno giocato in A per almeno due campionati non consecutivi in tre anni; nel gruppo C, invece, rientrano quei club che sono rimasti in serie A per almeno tre stagioni, anche non consecutive, in quattro anni. Ecco spiegato il motivo per cui al Verona è toccato il bonus più consistente a livello economico. Il pagamento del “paracadute” avviene in due momenti distinti: il primo 40% il giorno successivo alla retrocessione, il restante quindici giorni prima dall’esordio in serie B.

CONDIVIDI