Antonello Valentini, che in passato ha rivestito il ruolo di direttore generale della FIGC, ha commentato per paologhisoni.it la situazione in cui versa il calcio italiano a distanza di due mesi dal cocente playoff contro la Svezia, costato agli azzurri la partecipazione dal prossimo Mondiale

Queste le sue dichiarazioni: “Un disastro così non si verificava da sessant’anni, è la conseguenza amarissima di una gestione che ha lasciato Ventura da solo. Al fianco dell’ex ct della Nazionale doveva esserci Marcello Lippi ma alcuni collaboratori di Tavecchio hanno remato contro perché hanno avuto paura che fosse oscurata la loro figura. Successivamente si è proposto Ulivieri nel ruolo di supervisore, ma Ventura non ha accettato che gli fosse assegnato il ruolo che era stato pensato per Marcello Lippi”.

L’ex dg ha poi proseguito: “E’ la conseguenza logica di una presidenza debole, eletta con una maggioranza anomala. Un anno fa circa Ulivieri ruppe un’alleanza storica con l’Associazione Italiana Calciatori, scambiando degli interessi di categoria, e Tavecchio vinse con il 54% contro il 46% di Abodi che esprimeva un progetto nuovo, con l’obiettivo concreto di cambiare il calcio italiano. Ulivieri esprime ora un macroscopico conflitto d’interessi, svolge in via gratuita gli incarichi di consigliere federale e vicepresidente Figc e allo stesso tempo è retribuito dalla stessa Federazione per il ruolo di responsabile della scuola allenatori di Coverciano”.

CONDIVIDI