Il commissario tecnico dell’Italia under 21 Luigi Di Biagio, durante la consueta conferenza stampa di vigilia, ha cercato di analizzare il momento dei propri giocatori.

L’ex centrocampista di Roma ed Inter, inoltre ha voluto commentare la tattica da mettere in atto, in vista della sfida contro la Slovenia:

“E’ una gara che ci servirà a crescere e che ci ha permesso di capire a che punto sono i ragazzi nuovi. Sicuramente avremmo dovuto giocare meglio, ma il risultato è stato troppo severo in considerazione del fatto che abbiamo costruito più palle gol, fatto più tiri in porta e che i dati sul possesso e sul recupero palla sono simili. Va sottolineato inoltre che il loro portiere, insieme a Merino, è stato il migliore in campo. C’è da migliorare dal punto di vista del gioco perché lì abbiamo sofferto come storicamente accade, però direi che siamo sulla strada giusta, dobbiamo continuare ad insistere con questi ragazzi che stanno assorbendo e cercando di capire quello che sto chiedendo. Dobbiamo lavorare più sulla gestione della palla e sulla consapevolezza che se vuoi giocare in campo internazionale e non fai un certo tipo di calcio non vai lontano. Sarà una gara diversa rispetto a quella di venerdì loro sono una squadra più aggressiva e meno tecnica della Spagna, ci daranno meno spazi in fase di costruzione del gioco e di conseguenza bisognerà velocizzare l’azione offensiva”.

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.