Nonostante non sia passato molto dalla fine delle varie competizioni nazionali ed europee, il calciomercato è già entrato nel vivo. Il Manchester City, ad esempio, non ha perso tempo e ha regalato a Guardiola la punta che forse tanto mancava ai Citizens, Erling Braut Haaland. E ancora il Real Madrid, che dopo essersi laureato campione d’Europea, ha preso Antonio Rudiger a parametro zero dal Chelsea, idem il Tottenham con Ivan Perisic. “Parametro zero” e la spesso associata locuzione “giocatore in scadenza” sono le parole più gettonate quando si parla di calciomercato. I nomi che possono ricondursi a questa tematica sono davvero importanti.

Partiamo da Franck Kessie. Il centrocampista del Milan, ultimo acquisto firmato Fassone – Mirabelli, dopo le belle parole d’amore rivolte ai rossoneri la scorsa estate, non ha rinnovato e probabilmente dovrebbe andare al Barcellona. Il suo trasferimento, tuttavia, è finito in stand by. Infatti, il suo stipendio (insieme a quello di un secondo acquisto programmato dai blaugrana, Andreas Christensen) supererebbe la Salary Cup imposta dalla Liga. La stampa spagnola, dal canto suo, secondo quanto riporta calciomercato.com, ha rassicurato i tifosi catalani, dicendo che l’arrivo dell’ivoriano non è in dubbio.

Il futuro di Dybala

E se la situazione Kessie sembra quasi del tutto definita, ve ne sono altre più in bilico. Il caso emblematico è quello di Paulo Dybala. La Joya non ha rinnovato con la Juventus, una storia d’amore nata bene si è così conclusa nel peggiore dei modi. Quale sarà la futura squadra dell’ex Palermo? La pista attualmente più calda, secondo molti media nazionale, porterebbe all’Inter. Secondo quanto riportato da corriere.it, Marotta e l’agente di Dybala si sarebbero già sentiti, ma prima i nerazzurri dovrebbero risolvere due problemi: monte ingaggi ed esuberi del reparto offensivo. E se da un lato Marco Materazzi ha commentato sotto una sua foto su Instagram “Non vedo l’ora” facendo seguire al commento due cuori nerazzurri, dall’altro Francesco Totti ha parlato così dell’argentino: “Convincerlo no, ho parlato con lui di alcune cose. Penso che lui abbia recepito ma non sta solo a lui decidere quale sarà il suo futuro. Se cederei volentieri la numero 10? Se lui volesse prenderla, sì, ma da quanto ne so non la vuole. Penso che prenderebbe la 21. Chi mi piacerebbe se non dovesse arrivare Dybala? Dipende dalle potenzialità economiche della società” riporta il Corriere dello Sport. La pista Roma, quindi, potrebbe essere una alternativa. Intanto i club di Premier e Liga controllano attentamente gli sviluppi della vicenda.

Il ritorno di Pogba alla Juventus

A proposito di Premier, anche oltre Manica il binomio parametro zero – contratto in scadenza porta rispettiva a due nomi: Paul Pogba, centrocampista del Manchester United, e Sadio Mane, attaccante del Liverpool. Il francese sembra avere il futuro più certo rispetto al senegalese. Infatti, secondo quanto riportato da Sky Sport, Pogba dovrebbe tornare alla Juventus. Un ritorno fa sorridere i tifosi della Vecchia Signora, alla ricerca di un nuovo faro che possa guidare il centrocampo, e arrabbiare quelli dello United, delusi dalla prestazioni del campione del mondo, che mai ha davvero convinto con le sue prestazioni i Red Devils. In base a quanto detto da Fabrizio Romano, la Juve gli avrebbe offerto 8 milioni a stagione più bonus, si attende la riposta del giocatore e del suo entourage. I bianconeri, inoltre, starebbero lavorando anche per l’acquisto a parametro di Angel di Maria (secondo quanto riportato da calciomercato.it, l’ex PSG dovrebbe sottoscrivere un contratto annuale con opzione per il secondo, ma attualmente la trattativa sta subendo un rallentamento).

Mane e Lewandowski: bomber in scadenza

Discorso diverso per Mane, il cui contratto con il Liverpool scade nel 2023. Dopo la finale di Champions persa conto il Real Madrid, l’attaccante dei Reds – a detta della maggior parte dei media europei – avrebbe comunicato la sua volontà di lasciare la sua attuale squadre. Secondo quanto ricostruito da gazzetta.it, il suo futuro potrebbe essere al Bayern Monaco. I bavaresi lo aspettano con un contratto dalla durata triennale. L’eventuale arrivo di Mane in Bundes si correla inevitabilmente ad un altro nome in scadenza, Robert Lewandowski. “La mia storia con il Bayern Monaco è finita, non vedo alcuna possibilità di giocare ancora per questo club. Non voglio più giocare lì, il Bayern è un club serio e credo che non mi tratterranno perché conoscono il mio pensiero. Un – riporta Sky Sport – trasferimento è la soluzione migliore e spero che non lo bloccheranno” ha dichiarato il polacco, qualche giorno fa, dal ritiro della sua nazionale. Per un bomber che va, uno che viene. Peraltro, Mane passerebbe dal giocare in un 4-3-3 con il falso nueve, ad un 4-2-3-1 di cui sarebbe unica punta.

Quale sarà invece la prossima destinazione di “Lewagoalski” (come lo chiamano in Germania i suoi tifosi) è difficile dire. Alcuni avrebbero affermato che nel suo futuro potrebbe esservi il Barcellona, e qui si torna al punto di partenza. Infatti, Tebas, presidente della Liga, ha spiegato che attualmente il Barça non può ingaggiarlo, visti i sopra citati problemi con la Salary Cup. Il futuro del bomber del Bayern si farà più chiaro soltanto dopo la Nations League. Insomma, anche se oggi il calendario segna solamente la data del 3 giugno, il mercato è più vivo e infuocato che mai.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, nel 2021 si laurea in giurisprudenza. Ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore". Attualmente frequenta un master presso la 24OreBusinessSchool.