L’esperienza di Gattuso al Napoli continua ad essere messa in discussione e la sua panchina non può ritenersi salda. La squadra azzurra è sesta in campionato ma con una partita ancora da recuperare, tuttavia i troppi alti e bassi e i punti persi spesso ingenuamente devono allertare Gattuso consapevole ormai che altri passi falsi potrebbero essere fatali per il suo futuro. Pesa ovviamente anche la Supercoppa Italiana persa contro la Juventus.

In caso di addio di Gattuso si è parlato più volte del ritorno di Maurizio Sarri, specie tra i tifosi, attualmente sotto contratto con la Juventus ma che potrebbe a breve rimettersi in gioco. L’eventuale ritorno di Sarri in Campania divide i tifosi, c’è chi vorrebbe riabbracciare il tecnico che ha quasi vinto uno scudetto in azzurro e chi invece non gradirebbe un Sarri-bis dopo aver allenato la rivale Juventus.

Frizioni tra De Laurentiis e Sarri

Questo aspetto è sicuramente importante, il supporto dei tifosi all’allenatore è un elemento non da poco per lo stesso tecnico. Ma, oltre al rapporto incerto con la tifoseria napoletana, un ritorno di Sarri al Napoli pare improbabile (e quindi con poco senso) a causa delle frizioni avute col presidente De Laurentiis prima dell’addio nel 2018. Sarri dopo aver lasciato il Napoli ha allenato prima il Chelsea e poi la Juventus, e in questi periodi Aurelio De Laurentiis ha punzecchiato diverse volte il suo ormai ex allenatore. Le tensioni tra i due hanno portato al divorzio nel 2018, questo è uno dei motivi principali per cui sarebbe complicato un secondo matrimonio.

Il Napoli non è l’unica occasione per Sarri

Prima di pensare al ritorno di Sarri serve innanzitutto valutare la situazione di Gattuso, perché se l’attuale tecnico riesce a dare una svolta positiva agli ultimi risultati non convincenti allora è giusto rinnovargli la fiducia e poi prendere una decisione a fine anno. Che potrà essere permanenza o addio. Ci sono altre squadre che con il passare dei mesi potrebbero cambiare allenatore, ad esempio Roma e Fiorentina, e non sorprende se queste due società (ma non solo) decidessero di affidare la guida della squadra a Sarri.

2018 e 2021, due Napoli diversi

Un altro aspetto da considerare riguarda l’aspetto tecnico. Sarri ha fatto molto bene con una squadra che lui stesso ha cresciuto individualmente e collettivamente, molti giocatori all’arrivo di Sarri dovevano ancora esplodere ed erano quindi ancora sconosciuti a livello nazionale ed europeo. Alcuni giocatori sono gli stessi, altri sono cambiati ed è risaputo che Sarri rende bene se i calciatori a sua disposizione hanno caratteristiche precise. Al contrario il tecnico fatica ad ingranare. Il Napoli che Sarri ha lasciato è diverso dal Napoli che potrebbe ritrovare e non è detto quindi che i risultati siano gli stessi.

Sarri, a differenza di quando arrivò nel 2015, avrebbe più pressioni in quanto ormai è un allenatore che ha maturato esperienza e vinto trofei al Chelsea e alla Juventus. Replicare il calcio spettacolo tanto desiderato da molti non è un qualcosa di certo, anzi. I giocatori che ha avuto e che ancora sono al Napoli sono oggetto di mercato, anche internazionale, come Koulibaly, Mertens, Zielinski e per cui Sarri ritroverebbe la stessa squadra ma con tanti cambiamenti rispetto all’ultima volta in cui ha allenato a Castel Volturno.

Per lo stesso Sarri quindi sarebbe meglio vivere un’altra esperienza, ad ormai 62 anni è giusto per lui non perdere tempo e il ritorno al Napoli potrebbe complicargli gli ultimi anni di carriera da allenatore. Un Sarri-bis al Napoli quindi avrebbe poco senso perché presenta molte incertezze, a partire dal fatto che Gattuso, seppur in discussione, resta al momento l’allenatore del Napoli.

Inoltre, il rapporto tra De Laurentiis e Sarri non è dei migliori e per lavorare bene serve sintonia tra presidente e allenatore. A maggio probabilmente ci saranno altre panchine alla ricerca di un nuovo allenatore, due esempi possono essere rappresentati da Roma e Fiorentina, e Sarri potrebbe essere l’uomo giusto per loro e queste squadre potrebbero essere quelle giuste per Sarri.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008