Era partita con le migliori premesse l’esperienza di Danilo Avelar con la maglia del Torino, vista la precedente buona stagione disputata con la maglia del Cagliari, salvo poi rivelarsi un emerito fiasco, con sole 9 presenze all’attivo e il prestito all’Amiens dell’anno scorso.

E’ stato ufficializzato poco fa un nuovo prestito del calciatore brasiliano, che stavolta torna in patria, al Corinthians, sempre con la formula del prestito annuale. Ecco di seguito le parole del difensore, il quale ha rilasciato le seguenti dichiarazioni nella conferenza stampa di presentazione: “Sono molto felice di poter tornare in Brasile dopo otto anni, e in un club di tale grandezza come il Corinthians.

Indipendentemente dalla situazione e dal momento, arrivare al Corinthians è una grande responsabilità. Penso di essere stato fortunato, perché con la pausa della Coppa avrò un po ‘più di tempo per adattarmi e conoscere la squadra e l’ambiente di lavoro”.

Sulla sua esperienza europea: “Ho sofferto un po’ appena arrivato in Europa. Penso che il giocatore brasiliano, in generale, sia più abituato ad attaccare che a difendere. In cinque anni in Italia, ho potuto imparare bene e correggere alcune lacune difensive, quindi posso fare la mia parte, sia in avanti che dietro”.

Chiusura sul suo futuro: “Non sono al 100%, ma credo che in relazione alla parte fisica devo essere preparato. L’ansia di arrivare presto sul campo è grande, ma insieme al comitato tecnico valuteremo il momento giusto per dare il mio apporto ai compagni. Il mio impegno sarà il massimo, per poter contribuire alla squadra e lo sarà anche per i nostri tifosi, visto che combattere è una mia caratteristica”.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008