Karl-Heinz Rummenigge ha rassegnato le dimissione da Presidente dell’ECA, European Club Association, ed ora è arrivata anche l’ufficialità.

L’ex giocatore ha tenuto anche un discorso davanti alla commissione a Ginevra:  “E’ stato un onore lavorare con voi. Penso abbiamo fatto bene. L’ECA è diventato un partner importante per UEFA e FIFA. Quando abbiamo iniziato avevvamo dei sogni. Ora, dopo dieci anni, posso dire con fierezza che l’ECA ha ottenuto più di quanto osassimo sperare. E visto che nessuno può avere un lavoro per la vita, posso lasciare questa posizione con la coscienza a posto.

Quello che mi rende più felice è il fatto che in dieci anni non abbiamo mai rinunciato al nostro senso di solidarietà: i piccoli capiscono i grandi e i grandi si prendono responsabilità per i piccoli. La riforma delle competizioni europee lo ha provato ancora una volta. Tutti beneficeranno degli introiti aumentati, e abbiamo aumentato i pagamenti di solidarietà di oltre il 40%, da 199 milioni a 284 milioni di euro. E ne sono fiero. Ringrazio anche l’ex presidente dell’UEFA Platini, al quale dobbiamo tanto. Ora sono interessato a cosa succede sul campo. Faccio un augurio a tutti voi: abbiate buona cura di questo splendido sport, dobbiamo proteggerlo”.

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli è il nome più quotato per sostituire Karl-Heinz Rummenigge alla presidenza dell’ECA.

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008