Si attendeva soltanto l’ufficialità, giunta in questi minuti: Ezgjan Alioski vestirà la maglia del Leeds United, compagine militante in Championship inglese.
La pista-Leeds United era ormai quella più riportata da tutte le testate, dopo aver accantonato quelle che portavano all’Hertha Berlino e all’Atalanta (con quella tedesca che ritornava con una certa insistenza).

Il 25enne nazionale macedone è reduce da una stagione e mezza giocata nella fila del FC Lugano, squadra della Super League svizzera. I bianconeri, allora sotto la guida tecnica di Zeman, lo avevano prelevato dal FC Schaffhausen, che disputa la Challenge League (l’equivalente della Serie B italiana).

Era giunto, quasi tra l’indifferenza generale, in qualità di terzino; tuttavia il Boemo ha iniziato ad impiegarlo come esterno alto e proprio in questo ruolo “Gjanni” è calcisticamente esploso: in 50 presenze complessive nella massima serie elvetica ha firmato 19 reti e 16 assist (va inoltre considerato che il FC Lugano, prima del sorprendente terzo posto di quest’anno, nella stagione scorsa era riuscito per un soffio a mantenere il proprio posto in Super League).

A Lugano viene ricordato come un professionista, una persona umile e disponibile e un giocatore capace di regalare spunti ed emozioni che mancavano da anni.

Alioski rinuncia quindi alla possibilità di disputare i gironi di Uefa Europa League con i Ticinesi: ripartirà da un club dal nobile passato e cercherà di rilanciarsi e di guadagnarsi la Premier League, campionato in cui ha sempre sognato di giocare.

CONDIVIDI
Luganese, alle prese con gli studi di Diritto a Neuchâtel, nel proprio tempo libero unisce volentieri i suoi interessi per la scrittura e per il calcio, occupandosi della squadra della sua Città. È uno dei co-fondatori di Sport Lugano.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008