Mark Sampson non è più, ufficialmente, il ct della nazionale inglese femminile di calcio.

La Federazione Inglese ha preso questa decisione dopo aver appreso del suo comportamento, definito “inappropriato e inaccettabile”, durante il suo periodo alla guida del Bristol Academy.

L’llenatore gallese, trentaquattrenne, alla guida della nazionale dal dicembre 2013, era stato oggetto di un’indagine interna in due occasioni ma ne era sempre uscito indenne. La scorsa settimana è però arrivata l’apertura di una nuova inchiesta alla luce di nuove accuse di razzismo, molestie e bullismo in nazionale, portata avanti da una giocatrice, Eniola Aluko.
APRI un CONTO con bet365 e RICEVI IL SUPERBONUS che RADDOPPIA le giocate.

CONDIVIDI