UEFA, Uva: “Abbiamo quattro anni di mandato, vogliamo migliorare tutto il movimento”

Hanno avuto luogo quest’oggi, a Roma, le elezioni del nuovo presidente della UEFA, organo calcistico più importante d’Europa che ha visto Aleksander Ceferin venire rieletto per coordinare dai vertici l’intero sistema.

Poche ore dopo tale rielezione, il vicepresidente Michele Uva è stato intervistato da Sky Sport, parlando proprio della rielezione dello sloveno e dei piani della UEFA stessa riguardanti il futuro prossimo.

L’italiano ha affermato che la rielezione di Ceferin era solo una formalità, visto che era l’unico candidato per il ruolo di presidente, ed ha poi aggiunto che, nei suoi quattro anni di mandato, lo aiuterà per migliorare l’intero movimento.

Ecco, riportate di seguito, le parole di Uva:

“L’elezione di Ceferin era solo una formalità, visto che era l’unico candidato. Abbiamo di fronte quattro anni e vogliamo migliorare tutto il movimento, anche con una piattaforma per arrivare a un numero sempre maggiore di persone nel mondo. Al Khelaifi è entrato a far parte della UEFA, il congresso ha solo ratificato ma la decisione è dell’ECA (European Club Association). Quando ci saranno argomenti che possono coinvolgere il Paris Saint Germain lui non sarà presente in aula”.

CONDIVIDI