Alexsander Ceferin, presidente dell’Uefa, ha parlato prima del via al Congresso straordinario a Ginevra, delle future mosse della massima federazione calcistica europea:

“Il tetto salariale, la luxury tax, i limiti alle rose, l’evoluzione del fair play finanziario, le riforme del sistema di trasferimento, la creazione di un’ente come la camera di compensazione dedicata al controllo dei flussi monetari, le restrizioni sulle commissioni pagate agli agenti dei giocatori, l’introduzione di una tassa di solidarietà sui trasferimenti che verrebbero poi utilizzati per sostenere il calcio dilettante e femminile, i limiti di prestito, il divieto di multiproprietà dei club, il rafforzamento della regola dei giocatori cresciuti localmente. Siamo pronti a promulgare tutte le riforme utili al bene del gioco”. 

Riporta Uefa.com.

CONDIVIDI