Allo stadio Friuli di Udine arriva la SPAL di Leonardo Semplici, intenzionata a ripetere la prestazione dell’andata, quando gli spallini si imposero per 3-2 sulla formazione allenata, al tempo, da Gigi Del Neri. Ma è un’Udinese diversa da quella di inizio campionato: con Massimo Oddo i bianconeri hanno perso soltanto una volta in campionato, alla prima uscita contro il Napoli di Sarri. Da lì 5 vittorie e un pareggio per l’Udinese, che in casa sembra imbattibile, con 6 gol fatti e 0 subiti in due match.

Semplici si affida subito al nuovo acquisto Kurtic, schierato nel solito centrocampo a 5 completato da Lazzari, Viviani, Grassi e Mattiello, mentre Oddo affida a Lasagna e De Paul i compiti offensivi. Il primo lampo della partita arriva proprio dai piedi di Jasmin Kurtic, la cui conclusione dal limite è facilmente controllata da Bizzarri. Si gioca a ritmi blandi nei primi dieci minuti, con pochi passaggi in verticale e molta lotta a centrocampo. All’11esimo minuto è l’Udinese a passare in vantaggio, complice una papera di Gomis: sugli sviluppi di un calcio d’angolo De Paul serve Samir che stacca di testa, il portiere senegalese non blocca e lascia scivolare il pallone in rete. L’Udinese aumenta il pressing dopo il vantaggio, con i ferraresi che sembrano aver accusato il colpo. E’ ancora De Paul a mettere in difficoltà gli ospiti: entrato in area a tutta velocità, l’argentino deposita di tacco a Barak che cerca, senza successo, Jankto sciupando un’ottima palla da buona posizione. La SPAL non riesce a imporre il suo gioco ed è costretta ai lanci lunghi per cercare i propri attaccanti, dato il pressing asfissiante della formazione di casa, che ha abbassato l’intensità dopo la mezz’ora di gioco. Si accende una miccia al 36′ quando il solito De Paul serve Lasagna in verticale, ma l’ex Carpi spedisce alto, disturbato da Felipe.

Avvio esplosivo nel secondo tempo della SPAL, che sembra uscita rigenerata dagli spogliatoi: al 48′, sugli sviluppi di un calcio di punizione nella trequarti avversaria battuto da Viviani, la palla si alza a campanile ed arriva sul destro al volo di Antenucci, che diventa un assist perfetto per Floccari tutto solo: 1-1 e terzo gol in campionato per l’ex Bologna. I ragazzi di Semplici hanno preso coraggio e costringono l’Udinese nella propria metà campo, anche grazie alle interruzioni dovute ai falli dei bianconeri. Al 55′ è pericoloso Viviani su punizione: pallone deviato dalla barriera che si spegne di pochissimo sopra la traversa, provocando più di un brivido sulla schiena di Bizzarri. La formazione di Oddo è in difficoltà e si nota: al minuto 63 Danilo effettua uno sciagurato retropassaggio per Bizzarri sull’attacco di Lasagna, il portiere ex Catania si rifugia in calcio d’angolo. Ancora Viviani, stavolta nel ruolo di assistman: sul corner dell’ex Roma Vicari stacca sul primo palo, trovando Bizzarri che respinge in acrobazia. Pochi minuti dopo, al 73′, la SPAL sfiora il vantaggio: dopo la respinta di Danilo di testa, Grassi da fuori area al volo trova l’opposizione di Bizzarri, sul tap-in arriva Antenucci, il quale sulla prima conclusione trova la respinta di Samir, mentre spedisce la seconda tra i guantoni del portiere albiceleste. Altra chance per gli ospiti a 7 minuti dal termine: Grassi si inserisce in area raccogliendo un’ottimo passaggio al centro di Lazzari, ma spara alto oltre la testa di Bizzarri. La SPAL continua l’assedio nella metà campo bianconera, ma non trova modo di bucare la difesa di Oddo prima del fischio finale di Doveri. Un punto importante per la squadra di Semplici in ottica salvezza, continua, invece, a non perdere l’Udinese, che poteva fare di più in fase offensiva.

 

UDINESE (3-5-2): Bizzarri 6.5; Nuytinck 6, Danilo 5.5, Samir 6.5; Larsen 6, Barak 6, Balic 6 (73′ Maxi Lopez 5), Jankto 5.5 (67′ Hallfredsson 5.5), Pezzella 5.5; De Paul 6.5, Lasagna 6 All. Massimo Oddo

SPAL (3-5-2): Gomis 4.5; Cionek 6, Vicari 6.5, Felipe 6; Lazzari 6.5, Kurtic 6, Viviani 7 (77′ Schiattarella 6), Grassi 6.5, Mattiello 5.5 (88′ Dramè sv); Floccari 6.5, Antenucci 6.5 All. Leonardo Semplici

Arbitro: Doveri (sez. Roma)

Marcatori: Samir 11′ (U), Floccari 49′ (S)

Ammoniti: Felipe 13′ (S), Pezzella 42′ (U), Kurtic 45’+2 (S), Viviani 57′ (S), Danilo 80′ (U)

Note: 3 minuti di recupero nel primo tempo, 4 nel secondo tempo.

TOP 90ESIMO – Viviani 7 : dai suoi piedi arrivano le palle più pericolose per l’Udinese, vero leader dell’undici di Semplici.

FLOP 90ESIMO – Gomis 4.5: errore grossolano sul gol di Samir, unico tiro in porta della formazione di casa.

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008