Ai microfoni di Sky Sport, dopo il fischio finale di Udinese-Sampdoria, è stato intervistato Luigi Delneri, tecnico dei friulani che ha commentato la vittoria dei suoi uomini, arrivata con l’ampio risultato di 4-0, contro i blucerchiati.

L’ex Juventus e Verona ha affermato che la squadra ha vinto una partita testa contro una squadra forte, frutto della buona forma fisica dei calciatori. Inoltre, l’allenatore ha parlato di alcuni giocatori in particolare, della difesa, del ritiro della squadra ed ha concluso dicendo che questo match deve essere un punto di partenza per disputare un campionato di alto livello.

Ecco le parole di Delneri:
“Sapevamo di dover lavorare per fa sì che la nostra idea di gioco fosse attuata. Abbiamo vinto una partita tesa contro una squadra forte. Magari si dirà che la Sampdoria ha giocato sottotono, ma noi vogliamo andare avanti così al di là di quello che pensano gli altri. Udinese oggi organizzata in difesa? Abbiamo preso dei giocatori nuovi ad agosto, è chiaro che serviva tempo. La squadra sta bene, stiamo diventando squadra. Abbiamo fatto un piccolo passo per diventare una squadra di calcio. La squadra deve essere organizzata, deve sapere quello che deve fare e sfruttare i suoi giocatori. Lasagna ha passo e voglia. Abbiamo sostituito al meglio Thereau che ha avuto questa chance importante alla Fiorentina. Il ritiro? No, c’è la Nazionale. È stata una settimana che ci voleva, ci ha insegnato parecchie cose. Abbiamo perso contro grandi squadre come Milan, Roma, Torino. Oggi i ragazzi hanno fatto molto bene, non hanno concesso niente in difesa. È stata una buona gara, deve essere un punto di partenza per un campionato al nostro livello”.

CONDIVIDI