Si è da poco concluso sul risultato di 1-0 il match tra Udinese e Genoa. Decisiva ai fini del risultato la rete di Jakub Jankto al 15′ del primo tempo. Da segnalare le espulsioni di Bertolacci al 37′ per i liguri e di Pezzella al 78′ per i padroni di casa.

La gara inizia subito su buoni ritmi. Dopo pochi minuti  l’Udinese a prendere in mano il pallino del gioco. Al 14′ i friulani conquistano un calcio di punizione dall’angolo destro dell’area di rigore. Lasagna batte, ma la barriera respinge; l’ex Carpi raccoglie e serve Nuytinck, che si gira e colpisce il palo; sulla respinta il più lesto è Jakub Jankto, che riesce a battere un incolpevole Perin. È 1-0. Successivamente, sono gli ospiti a provarci, ma difficilmente riescono a rendersi pericolosi. Al minuto 34, Juric perde anche Lapadula, sostituito da Galabinov a causa di un problema al ginocchio. Al 36′ si complica ancora di più la situazione dei rossoblu: intervento killer di Bertolacci ai danni di Lasagna. L’arbitro Maresca, dopo aver consultato il VAR, opta per il cartellino rosso. Sulla punizione conseguente, Perin è bravissimo a respingere su De Paul e Jankto sulla respinta non trova la porta. Con l’Udinese in superiorità numerica i ritmi del match si abbassano e non ci sono da registrare occasioni pericolose negli ultimi minuti della prima frazione.

Nelle prime battute del secondo tempo gli ospiti provano a riversarsi nell’area avversaria, ma è sempre l’Udinese a rendersi pericolosa. Al 47′ Lasagna, dopo una combinazione al limite dell’area, va alla conclusione ma spara di poco alto. Due minuti dopo ci prova il solito Jankto, che entra in area e scarica un tiro di sinistro sul primo palo; Perin è attento e mette in angolo. I ritmi del match rimangono bassi, con i padroni di casa abili ad amministrare il vantaggio e la superiorità numerica. Ci prova il Genoa con qualche tentativo su calcio piazzato, ma la difesa friulana non si fa impensierire. Con il passare dei minuti la squadra di Juric alza sempre di più il proprio baricentro, ma bisogna aspettare il 78′ affinché cambi qualcosa: Pezzella, entrato al posto di Samir, si fa espellere dopo un intervento molto brutto su Omeonga. Ristabilita la parità numerica, il Genoa comincia a spingere. E’ Taarabt l’uomo più pericoloso. L’Udinese soffre, ma riesce a respingere i colpi dei liguri. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro Maresca fischia la fine: Udinese-Genoa 1-0.

Udinese (4-4-2): Scuffet 6; Larsen 6, Danilo 6, Nuytinck 6,5, Samir 6 (74′ Pezzella 4); De Paul 6,5, Barak 6,5, Behrami 6, Jankto 7 (74′ Halfreddson 6); Maxi Lopez 6 (81′ Adnan sv), Lasagna 6,5. All.: Delneri.

Genoa (3-4-3): Perin 6,5; Biraschi 6 (70′ Rosi 6), Rossettini 6, Gentiletti 6; Lazovic 6,5, Bertolacci 4, Veloso 5, Laxalt 5,5; Pandev 5,5 (39′ Omeonga 6,5), Lapadula 5,5 (35′ Galabinov 5,5), Taarabt 6,5. All.: Juric.

Marcatori: 15′ Jankto (UDI).

Ammoniti: 25′ Behrami (UDI), 55′ Lasagna (UDI), 71′ Samir (UDI), 90′ Taarabt (GEN).

Espulsi: 37′ Bertolacci (GEN), 79′ Pezzella (UDI).

Arbitro: Maresca.

Top 90ESIMOJankto: è suo il gol decisivo. Rimane in campo per 75 minuti ed offre al pubblico della Dacia Arena tante giocate di qualità. Grande prova dal punto di vista tecnico e tattico all’interno del duttile scacchiere tattico di Delneri.

Flop 90ESIMO – Bertolacci: il suo intervento condanna la sua squadra all’inferiorità numerica. Senza senso il fallaccio su Lasagna, che il Var ha giudicato da cartellino rosso.
APRI un CONTO con bet365 e RICEVI IL SUPERBONUS per i nuovi giocatori del 100%.