Udinese, Velazquez: “Juventus? Il nostro obiettivo è la vittoria”

L’allenatore dell’Udinese, Julio Velazquez, ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida di domani contro la Juventus. Queste le sue parole riportate da Tuttomercatoweb.com: “Parliamo di una delle squadre più forti al mondo. Questa stagione la Juve è molto forte, ma allo stesso tempo penso sia impossibile vincere tutte le partite di un campionato. Abbiamo iniziato così la settimana, ci siamo detti ‘perché no?’. Il nostro obiettivo è fare punti e abbiamo lavorato per questo in settimana. Arriviamo con buona mentalità e buona energia, tutti insieme ce la possiamo fare. Se pensassi che è impossibile non andrei neanche alla partita, resterei a casa. Se facciamo tutto bene, come sappiamo, perché non crederci?”.

Probabile formazione: ” Nell’allenamento di mercoledì abbiamo cambiato tanto. Oggi in allenamento abbiamo provato quello che vogliamo mettere in campo, sicuramente giocheremo con una sola punta almeno dall’inizio”.

Un pensiero sulla città: “A me piace lavoro, serietà, rispetto. Le persone di Udine sono così e a me piace molto questa situazione. Allo stadio l’atmosfera è spettacolare, domani lo stadio sarà pieno anche se ci saranno tanti sostenitori della Juve. Il mio obiettivo è che alla fine della partita, a prescindere dal risultato, i tifosi siano orgogliosi della squadra”.

In caso di vittoria contro la Juventus: “Non prometto nulla, dico solo che è possibile. Per una squadra è difficile conquistare tutti i punti di un campionato. Giocando come contro la Lazio, tutti uniti, con i tifosi alle spalle, possiamo fare qualcosa di buono. Poi possiamo perdere, ma il nostro pensiero è quello di sfruttare la partita per fare punti, anche se non sarà facile. Abbiamo fatto alcuni cambi nelle dinamiche di gioco sia in fase di possesso che di non possesso. La Juve ha tanti giocatori offensivi forti, ma questo può essere anche un punto debole. Con la qualità dei nostri giocatori possiamo creare difficoltà alla Juve”.

L’arrivo di Ronaldo: “La Juve era già forte, ma con Cristiano lo è ancora di più sia dentro che fuori dal campo. Il nostro obiettivo però non sarà quello di fermare Cristiano, vogliamo giocare senza paura e avere come obiettivo la porta avversaria. Dovremo giocare senza paura di sbagliare. Il punto debole della Juve? Ce ne sono alcuni. Noi dovremo essere forti di testa e di mentalità per trovarli e sfruttarli. Io sono ottimista sempre, poi vediamo in partita cosa succederà”

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.