Udinese, Mandragora: “Spero che questo sia l’anno della consacrazione per me in A”

Rolando Mandragora

Quest’oggi Rolando Mandragora ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da centrocampista dell’Udinese: i friulani l’hanno infatti acquistato dalla Juventus a 20 milioni di euro.

Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: “Spero che quest’anno sia l’anno della consacrazione per me in Serie A. Voglio far bene e divertire i tifosi bianconeri insieme ai miei compagni. Essere l’acquisto più oneroso della storia dell’Udinese per me è un onore: farò di tutto per ripagare l’investimento fatto e l’apprezzamento che avete nei miei confronti.

Ho scelto il numero 38 perché è quello con cui ho esordito in Serie A. Me lo sono anche tatuato perché è un sogno che si è avverato. Penso molto all’Italia, non lo nego. Ma prima devo pensare all’Udinese: far bene qui è la chiave per arrivare a giocare con la maglia azzurra.

Sicuramente il mio ruolo in campo comporta molta responsabilità. Mi trovo bene anche perché ho giocato con Barak e Fofana che mi hanno dato una grossa mano. Penso che questo sia un anno molto importante per la mia carriera, la scelta di venire all’Udinese è stata molto ponderata”.

CONDIVIDI
"La maniera di andare a caccia è di poter cacciare tutta la vita, fino a che c’è questo o quell’animale [...] e quella di scrivere è sin che tu riesci a vivere e vi siano lapis e penna e carta e inchiostro o qualsiasi altro strumento per farlo, e qualcosa di cui ti importi scrivere, e tu senta che sarebbe stupido, che è stupido fare in qualsiasi altro modo" - Ernest Hemingway, Verdi colline d'Africa, 1935.