Luigi Delneri, tecnico dell’Udinese, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in conferenza stampa presentando la sfida di domani pomeriggio alle ore 15:00 contro il Milan: “Il campionato ha prodotto, sul campo, quello che è successo in estate.

Tutti trovano delle difficoltà, il Milan con il Cagliari per esempio. Più si va avanti e le squadre titolate trovano un assetto. Milan, Inter, Juve, Roma, Napoli, Torino, Atalanta… ecco, questi ultimi vediamo se riesce a mantenersi con l’Europa League. Queste sono le squadre per i primi dieci-otto posti. Noi dobbiamo pensare di infilarci, se possiamo, senza dimenticare l’obiettivo salvezza. Poi si può vedere”.

Sul turnover. “Gestirò gara per gara, sicuramente, ma dovrò vedere i calciatori che hanno avuto qualche problema. In campo ci sono dei ruoli in cui si spende di più. Loro hanno grande qualità, per esempio giovedì Suso è stato fuori. Gli manca Conti, ma c’è Abate che dà la stessa spinta. Biglia è un signor giocatore, nazionale argentino. Kalinic è uno dei migliori in circolazione. Sulla carta è una partita complicata, ma conto sui ragazzi e sulla voglia di fare. Anche il Genoa non è poi una squadra così brutta. Dobbiamo fare prestazioni, finora abbiamo perso dei punti alla portata. La squadra è cambiata mentalmente e ha una resa migliore”.

Sui progressi. “E’ importante che, a parte il valore dei giocatori, tutti vengano messi nel proprio ruolo. Come primo impatto la squadra è andata discretamente”.

Sulle formazioni. “Non è che ogni domenica devo cambiare per forza. La squadra ha avuto un buon rendimento ma Nuytinck è stato fermo fino a giovedì, in casa, al bagno. Se non gioca lui lo farà Angella. Sappiamo già a priori cosa possono darci sul campo. Può, a seconda delle situazioni, avere dei giocatori adatti per il ruolo”.

Sulla gara con il Milan. “Hanno investito molto, ci sono giocatori importanti. Può cambiare faccia con diversi giocatori, tutti di livello. Partita difficile sul campo, ma ci sono stati dei miglioramenti. Conto sul nostro modo di stare in campo e sull’entusiasmo. Dovranno essere perfetti per fare punti contro il Milan. Dovremo giocare da squadra, senza perdere le energie correndo dietro a loro. Stiamo incominciando un altro campionato, vogliamo oliare bene i meccanismi per una conoscenza fra di loro”. A riportare è Tuttomercatoweb.

 

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008