Mancano solo tre giornate al termine della Serie A, oggi inizia l’ultimo turno infrasettimanale della stagione con la partita di apertura che vedrà il Napoli ospitare l’Udinese per una sfida che potrebbe significare molto in chiave Champions. A così poche giornate dalla fine qualsiasi risultato può decretare qualche verdetto, come successo nelle precedenti. Di certo sappiamo che l’Inter è campione d’Italia e lo scudetto è ormai matematico, sentenze invece più dure per Parma e Crotone che al termine del campionato scenderanno in Serie B.

Tuttavia, la corsa alla Champions (ed Europa League di conseguenza) e la lotta salvezza con l’ultima retrocessa ancora da decretare saranno i temi più caldi in questo finalissimo di stagione, che terminerà tra due week end, poco più di una settimana e mezzo. Senza dimenticare la qualificazione alla Conference League, torneo che partirà la prossima stagione.

Incroci Europa-salvezza

Già da questo turno infrasettimanale potrebbero esserci ulteriori sviluppi per quanto riguarda la lotta salvezza. Il Benevento, al diciottesimo posto a -3 dalla salvezza, avrà un impegno che definire complicato è riduttivo. Gli uomini di Inzaghi, reduci dalla sconfitta contro una diretta concorrente come il Cagliari, sfideranno l’Atalanta che invece vorrà aggiungere altri punti alla sua classifica per avvicinarsi alla matematica qualificazione per la prossima Champions League. Perdere domani sera potrebbe risultare fatale, specie se sia Cagliari (vs Fiorentina) e Spezia (a Genova con la Samp) dovessero vincere. Il Torino giocherà in casa contro il Milan, partita non facile ma poi chiuderà la stagione con due scontri diretti (Spezia e Benevento), utili qualora mancasse la matematica per la terza retrocessione. Ricordiamo che i granata dovranno ancora recuperare la gara contro la Lazio, al momento ha una partita in meno rispetto alle rivali di classifica.

Sassuolo-Juve tra Champions e Conference League

Se il Benevento sulla carta ha una partita molto impegnativa, dall’altra parte l’Atalanta, seppur senza sottovalutare le streghe, ha l’occasione di consolidare il secondo posto e allontanarsi dalla Juventus che sarà impegnata sul campo del Sassuolo. Un cliente non facile per Pirlo, con De Zerbi che vuole chiudere al meglio la stagione centrando la qualificazione alla Conferenze League, e salutando Reggio Emilia con un finale degno di questi 3 anni (sono sempre più insistenti le voci riguardanti un passaggio del tecnico allo Shakhtar Donetsk ). La rivale dei neroverdi è la Roma, al momento in vantaggio di due punti in classifica ma che dovrà far visita ai campioni d’Italia dell’Inter. È vero che lo scudetto è già vinto, ma giustamente Conte pretenderà il massimo dai suoi giocatori anche senza pressioni del risultato.

Il Sassuolo dovrà fermare una Juve sempre più in difficoltà e che però vuole giocarsi le ultime carte per l’accesso in Champions. Al momento è quinta, dovrà anche stare attenta alla Lazio che insegue. Simone Inzaghi giocherà con il Parma retrocesso e poi aspetterà settimana prossimo per il recupero con il Torino (18 maggio). L’Atalanta (seconda) ha solo 3 punti in più della Juventus (quinta e in Europa League) per cui questo turno sarà fondamentale per le prime quattro (esclusa l’Inter) per vincere e non trovarsi ad inseguire nelle ultime due giornate. Con pochi punti di distacco il rischio c’è, il Milan battendo la Juve si è guadagnato lo stacco in classifica sui bianconeri, ora Pioli è a +3 e a pari all’Atalanta (ultima giornata di campionato Atalanta-Milan…).

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008