(ANSA) – ROMA, 26 MAG – “Cosa faccio da lunedì? Vado a pesca…”. Dopo aver risposto ai complimenti ricevuti da Maradona con un “ora posso anche smettere”, Francesco Totti regala un’altra battuta sul suo futuro, lasciando aperto il dubbio su quel che farà nella Roma o al di fuori di essa.

Intervenendo al salone d’onore del Coni, dove gli era stato consegnato il diploma honoris causa in Management dello sport di Verde Sport e Ca’ Foscari, il capitano della Roma ha poi detto: “Su questo palco mi sento un pesce fuor d’acqua, non c’entro niente. Grazie comunque per questo bellissimo diploma, sinceramente inaspettato. Lo sport ti gratifica, ti aiuta ad andare avanti con la vita, ti fa conoscere persone nuove, obiettivi importanti. Ed io, fortunatamente, ho realizzato il mio sogno sin da bambino: ci sono arrivato piano piano con i miei mezzi, con la determinazione, con fortuna e con la voglia di costruirmi un futuro. E con l’aiuto della famiglia, che per un giovane è la cosa più importante. È grazie ad essa se sono arrivato fin qui”.

Fonte: Ansa.

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Editore di Novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008