TORINO – Stasera noi di Novantesimo eravamo presenti allo Stadio Olimpico per seguire il posticipo di questa domenica che ha visto scontarsi il Torino di Sinisa Mihajlovic e il Cagliari di Diego Lopez. Rientra finalmente Belotti, accolto a gran voce dai tifosi granata presenti. A battere il calcio d’inizio saranno i padroni di casa.

LA CRONACA, PRIMO TEMPO – La prima palla pericolosa della gara capita a Farias, lasciato solo dalla difesa del Toro, tuttavia Sirigu previene ogni sorta di pericolo uscendo di testa. Toro che c’è, ma fatica ad avanzare: i pericoli arrivano soltanto sulla corsia di Ansaldi e Ljajic mentre il Cagliari è sempre più propositivo. Proprio il serbo ci prova al minuto 10 su punizione, ma la palla sfiora l’incrocio dei pali. Al 30′ a sbloccarla, però, sono gli ospiti: Farias, lasciato nuovamente solo, serve con un passaggio chirurgico Barella che si inserisce perfettamente e trafigge Sirigu con un diagonale rasoterra. Al 38′ è ancora Ljajic su punizione a sfiorare il goal, stavolta la sua conclusione viene deviata in corner. Due minuti dopo il Torino agguanta il pareggio: Ansaldi entra in area e mette un pallone teso che Iago Falque deve solo mettere in rete. Il primo tempo si chiude sul risultato di 1-1.

LA CRONACA, SECONDO TEMPO – In avvio di ripresa le  due squadre tornano a studiarsi: tanti scontri di gioco e davvero poco di concreto sotto porta. Al 65 Ljajic serve Belotti sul filo del fuorigioco, il Gallo stoppa male, ma riesce comunque a concludere in porta: Rafael respinge e Obi a due passi si mangia un goal clamoroso. Proprio il subentrato in questione, poco dopo, si fa perdonare segnando il goal del 2-1: Baselli tira, Rafael devia sulla traversa, mucchio selvaggio ed imbucata vincente del nigeriano ex Inter. Al 72′ ancora Torino vicino al goal: Belotti tira al limite dell’area sarda, devia il muro difensivo del Casteddu, Obi manca di poco il tap-in vincente. Al minuto 85 – dopo una serie di rimpalli – Baselli potrebbe chiudere la partita, tuttavia l’ex Atalanta, colpendo al volo, sbaglia un rigore in movimento. Al triplice fischio finale il tabellone luminoso dell’Olimpico segna Torino 2 – Cagliari 1.

Torino (4-3-3): Sirigu 6; De Silvestri 5.5, N’Koulou 6.5, Moretti 5.5, Ansaldi 6.5; Acquah 5.5 (Obi 7 al 56′), Valdifiori 6, Baselli 6; Iago Falque 7.5 (Berenguer s.v. all’87’), Belotti 6, Ljajic 6.5.
A disposizione: Milinkovic – Savic, Ichazo, Molinaro, Burdisso, De Luca, Obi, Gustafson, Berenguer, Boye, Edera, Niang, Sadiq.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic 6.5

Cagliari (3-4-1-2): Rafael 6; Romagna 5 (Giannetti s.v. all’86’), Andreolli 6, Capuano 5.5; Faragò 5.5, Padoin 6 (Miangue 5.5 al 77′), Cigarini 6.5, Barella 7 (Sau 5.5 al 69′); Joao Pedro 5; Pavoletti 4.5, Farias 6.5.
A disposizione: Crosta, Ceppitelli, Daga, Van Der Wiel, Ionita, Gagliano, Miangue, Ladinetti, Dessena, Giannetti, Sau.
Allenatore: Diego Lopez 5.5

Arbitro: Calvarese (sez. di Teramo) 5

GOAL: Iago Falque 40′, Obi 66′ (TOR) – Barella 30′ (CAG)
AMMONITI: Acquah 23′, Ansaldi 41′, Iago Falque 78′, Sirigu 90 + 3′ (TOR) – Joao Pedro 60′, Capuano 70′, Miangue 93′ (CAG)
ESPULSI: 
POSSESSO PALLA (%): 53 TOR – 47 CAG
NOTE: 6 min. di rec.

TOP90: Iago e Barella – I migliori ex equo per distacco.
FLOP90: Joao Pedro – Dovrebbe illuminare la fase offensiva, ma brancola nel buio.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, nel 2021 si laurea in giurisprudenza. Ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore". Attualmente frequenta un master presso la 24OreBusinessSchool.