L’allenatore del Torino Sinisa Mihajlovic è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Crotone: “I moduli sono importanti fino ad un certo punto, conta l’atteggiamento e lo spirito che la squadra mette in campo. Siamo poliedrici e stiamo lavorando su tre moduli 4-3.-3 4-3-2-1 4-2-3-1 vedremo domani quali usare e poi ci potranno essere delle variazioni. Dobbiamo subire meno gol, ma sono convinto che ci riusciremo. La squadra sta attraversando un buon momento fisico e mentale e la vittoria a Cagliari ci ha dato morale, ma se domani non vinceremo la vittoria a Cagliari non avrà un senso. Non sarà facile perché è motivato a salvarsi, stanno bene e – riporta Torino Granata – verranno qui con alla bava alla bocca per fare risultato. Anche noi abbiamo motivazioni: fare punti, fare gol e prenderne meno. Il Crotone ha spesso perso le partite in modo sfortunato negli ultimi minuti. Dovremo avere le loro stessa motivazione, non basta la qualità e l’Inter ne sa qualche cosa, solo così la nostra qualità superiore farà la differenza. Mi interessa domani l’atteggiamento dei miei e le motivazioni così avremo molte possibilità di vincere”.

Il tecnico granata ha proseguito: “Belotti dovrebbe essere più protetto, ha un suo modo di giocare e per questo è amato dai tifosi del Toro e da tutti quelli che amano il campo. Succedeva lo stesso con Okaka: era così grosso che quando gli altri gli andavano addosso cadevano e poi l’arbitro fischiava fallo contro. Lui deve essere bravo e se lo menano è perché sta facendo bene. Per fortuna non ci sono difensori come una volta come me gli farebbero cose peggiori. Subisce falli e li fa, ma dovrebbero fischiare a favore di più. Non è tutelato nella maniera giusta. Come ho detto stiamo attraversano un buon momento di forma fisica e mentale, sono rimaste sette partite e abbiamo obiettivi fare più punti possibili, scalare la classifica, fare tanti gol, subirne meno. Sarebbe bello se alla fine facessimo più gol della Juve e il Gallo fosse il capocannoniere e se non prendessimo più gol. Per l’anno prossimo se rimarranno i giocatori forti e se la campagna acquisti sarà di livello potremo fare bene”.

 

CONDIVIDI
Classe '97, studente di Economia. Amante del calcio e delle sue sfaccettature a tutto tondo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008