Il nuovo giocatore del Torino, Soualiho Meité, è stato presentato quest’oggi in conferenza stampa. Queste le sue parole riportate da Toro.it: “Sono stato molto ben accolto al Torino, sia i compagni che lo staff mi hanno accolto molto bene. Sono incamera con Nkoulou, che parla francese e l’integrazione è così semplice. Perché ho scelto il Toro? Per la storia di questa squadra e perché credo nel progetto del Toro. Prima di venire qua ho parlato con Kamil Glik, mi ha detto che questa era la squadra ideale dove venire. Oltre a Glik ho chiesto informazioni sul Toro anche a Niang, con cui ho giocato nella nazionale francese giovanile e Andrea Raggi”.

A chi si ispira Meitè?:  Mi piacciono Pogba, che è un giocatore con un fisico importante, e Modric, che tecnicamente è molto forte. Io ho iniziato come centrocampista offensivo, ora sono però un giocatore più completo”

Un pensiero su Mazzarri e la sua nuova squadra:  “Prima di venire qua non conoscevo nessuno dei miei compagni di squadra, solamente Nkoulou di nome. Conoscevo anche Mazzarri, anche se non personalmente, avevo visto alcune partite del suo Watford. Io sono qua per crescere, per migliorare tatticamente. La mia posizione preferita? Centrocampista centrale, con compiti offensivi. In Italia si lavora molto sulla tattica, i giocatori tatticamente più bravi sono quelli che fanno più strada e io sono qui per migliorare”.

Obiettivi personali : La Nazionale? Tutto a suo tempo, adesso sono qua in ritiro e penso a conoscere bene i miei compagni. Cristiano Ronaldo? Sappiamo tutti che giocatore è, avere dei grandi campioni che giocano in campionato è sempre una grande cosa. Sono una persona molto semplice, legato alla mia famiglia. Quando non gioco a calcio sto con la mia fidanzata, con cui convivo”

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.