Protagonista di una grande prestazione e autore di un gol bellissimo nel match di ieri disputato, e pareggiato per 1-1, contro l’Inter, l’attaccante del Torino Iago Falque è stato intervistato dall’emittente radiofonica spagnola Onda Cero, ai microfoni della quale ha parlato di argomenti legati alla sua esperienza in granata e della Serie A in generale.

Lo spagnolo ha affermato che con il Toro sta bene, che Torino è il posto ideale per lui e che è felice di aver preso la decisione di trasferirsi nella squadra allenata da Sinisa Mihajlovic, che lo considera uno dei suoi fedelissimi. Inoltre, il 27enne ha parlato della storia del Grande Torino e dello Stadio Filadelfia, delle sue esperienze precedenti in Serie A con Roma e Genoa e del destino del campionato, dicendo che gli piacerebbe veder trionfare il Napoli. Non manca un pensiero alla Nazionale Spagnola, dicendo che si impegnerà per provare ad essere convocato.

Ecco le parole di Iago Falque, riportate anche da TuttoSport:
In Italia sono esploso con il Genoa, sono arrivato al posto giusto nel momento giusto perché ho giocato già cento partite in Serie A e tutto va molto bene. Sono stato fortunato a venire nel Toro, perché qui è il posto ideale. Sono contento, sto bene qui e sono felice di aver fatto quella decisione. Il campionato sta cambiando e noi stiamo giocando un calcio simile a quello spagnolo, con tanti attaccanti. Roma? Un’opportunità persa, un po’ per sfortuna, un po’ per colpa mia. Voglio concentrarmi solo a fare bene qui in maglia granata. Non penso alla Nazionale: per ora è solo un’illusione, ma continuerò a provare a essere convocato. A Torino, ripeto, sto molto bene. Superga? Andarci ogni anno è molto bello; e poi qui ho vissuto la rinascita del Filadelfia, qualcosa di storico. Spero che tutto questo possa aiutarci per il futuro, a partire dalla storia del Grande Torino…. Vogliamo finire in Europa, tra le prima sette. Questo è il nostro obiettivo. Per quanto riguardo lo scudetto, il Napoli gioca un calcio tra i più belli d’Europa, ma la Juve ha una rosa migliore. Mi piacerebbe però veder trionfare i campani”.

CONDIVIDI