Che bello il calciomercato, quanto ci fa parlare e discutere, nei bar, o meglio siamo all’undici agosto quindi sulle spiagge, sui lidi e sul chiringuito se siete all’estero. Si sentono tanti paragoni e tante previsioni su questo fantastico mondo. Una statistica afferma che ogni 10 minuti scoppi una rissa per un paragone tra i nuovi acquisti del nostro campionato (Fonte statistica: Istat, mento figuratevi se a quelli interessa del becero calciomercato).

Ma ci sono tre tifoserie che sono costrette a non vedere foto di freschi campioni appena arrivati mentre si è al riparo dall’ombrellone, di chi parliamo? Napoli, Tottenham e Atletico Madrid. Analizzeremo tre casi per gravità e percentuale di scelta, in ordine discendente.

  1. Casa Napoli – Il club azzurro ha fatto una scelta: non cedere nessuno e attendere i miglioramenti della rosa attuale. Giusto due arrivi quello di Mario Rui, pupillo di Sarri ad Empoli, ed Ounas, esterno che per quanto ha fatto vedere nel pre-campionato potrebbe essere una seconda scelta davvero ottima. Ora ci sono alcune voci che portano a Zinchenko, la domanda vera è: il gap con la Juve è colmato o può essere colmato con questa crescita? Beh, secondo me andava preso un portiere, un club che vuole ambire al top ha necessità di farlo. Ghoulam può anche restare visto che conosce a memoria il gioco di Sarri, andavano migliorate alcune secondo linee ma questo è un altro discorso, cosa che forse gli azzurri non possono, o non vogliono, permettersi. Serviva un giocatore che sposti gli equilibri a centrocampo o come centrali, visto che Maksimovic non ha convinto e Tonelli pare sia in uscita. Questo non è arrivato, ai tifosi tocca sperare una sorpresa post preliminare, chissà…
  2. Casa Tottenham – Qui è facilissimo analizzare il mercato: ceduto Walker al Manchester City per la modica cifra di 51 milioni e Paù Lopez ha terminato il suo prestito torna all’Espanyol. A Walker si sommano i riscatti di Fazio, Bentaleb e N’Jie che portano il club a incassare 29 milioni e 200mila euro, la casella degli acquisti? Non vede nessun arrivo. Il tecnico in questi giorni ha detto che servono almeno tre/quattro acquisti, praticamente uno per ruolo. La rosa effettivamente è ottima ma può essere migliorata con qualche gran colpo, il club come il Napoli conta sulla crescita dei propri gioielli, tipo Alli e Kane ad esempio, giocatori che non superano i 24 anni (21 il primo, 24 il secondo). Difficilmente rimpiazzabili e sono state respinte tutte le offerte per la rosa, a parte quella irrinunciabile per Walker. Cosa faranno gli Spurs in questi ultimi 20 giorni? Staremo a vedere, qui almeno un terzino e un centrocampista vanno presi. Probabilmente chiuderanno per Devinson Sanchez in difesa a quasi 40 milioni dall’Ajax.
  3. Casa Atletico Madrid – Qui i tifosi non possono lamentarsi, non servirebbe a nulla. Il club deve combattere con il blocco del mercato fino alla prossima sessione invernale. Belli i gesti d’amore di Torres, Saul e Griezmann, nonostante le richieste hanno rinnovato con il club e detto no alle sirene estere. Differente nettamente la situazione di Theo Hernandez che in un momento così difficile ha deciso di passare al Real Madrid, gli acerrimi rivali. In uscita per far cassa Kranevitter, Torres, Manquillo, Borre e Ndiaye. Più complicata la situazione quella che riguarda Vitolo, preso dal Siviglia e girato al Las Palmas, essendo impossibilitato ad essere tesserato dai Colchoneros per il blocco di mercato. La rosa nel frattempo aveva bisogno di qualche miglioramento un centrocampista in mediano e forse anche un esterno. Diego Costa si promette per gennaio, ma nel frattempo si soffre.

APRI un CONTO con bet365 e RICEVI IL SUPERBONUS per i nuovi giocatori del 100%.

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Editore di Novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008