Tempo di vigilia in casa rossoverde in vista della partita di domani al “Liberati” contro il Parma. In conferenza ha rilasciare dichiarazioni pre-gara sono il presidente Stefano Ranucci ed il tecnico Sandro Pochesci:

“Nel mondo del calcio – esordisce il presidente rossoverde – ho visto diverse dichiarazioni ‘particolari’ come per esempio Zamparini oppure Ferrero quindi non credo che le nostre siano strane diciamo così, sono esternazioni di un patron che giustamente non vede premiato lo sforzo della squadra e dello staff ma soprattutto per spronare tutti nei confronti di una tifoseria e una città che stanno dando veramente tanto. 

Domani – a parlare è il tecnico romano – si affrontano due squadre che hanno un percorso completamente opposto in termini di vittorie, sconfitte e pareggi. Si affronta una squadra forte ma sempre con i miei principi, con rispetto ma con grande determinazione. Ci manca sempre l’ultimo step, l’ultimo gradino ma questa è una squadra che va premiata per quello che sta facendo. Non mi piace che alcuni vedono sempre il bicchiere mezzo vuoto, sapendo che abbiamo bisogno di unità di intenti in tutte le componenti. Andiamo su tutti i campi e tutti parlano bene di noi, mi dispiace solo che alcuni giornalisti ternani siano sempre pessimisti e pensino ad altro, ci fanno del male. Vorrei che iniziaste e leggere di più le partite e non guardando solo ed esclusivamente il risultato. Gli unici che fanno il bene della Ternana e di questa società sono i tifosi, che avrebbero tutte le ragioni per criticarci”. 

Ranucci, “Vorrei puntare l’attenzione sul fatto che non so quante squadre dopo una delusione cocente come quella del derby avrebbero fatto una prestazione simile a Pescara. Dobbiamo essere uniti tutti, non siamo venuti qui per fare una passeggiata e non è detto che non ci stiamo guardando in giro anche in ottica Gennaio. Siamo ancora distanti però, ancora c’è molto tempo e dobbiamo concentrarci sul calcio giocato. Mi dispiace che anche giornalisti importanti facciano dichiarazioni inesatte”.

Pochesci, “Prendere gol negli ultimi periodi non è causale, occorre lavorarci e serve esperienza. Dobbiamo avere un po’ più di intelligenza, soprattutto i giocatori più esperti. Nel primo tempo dobbiamo ringraziare ‘santo’ Plizzari per le parate che ha fatto e ci ha permesso di restare a galla, abbiamo perso la partita quando c’è stata l’espulsione a nostro sfavore. Non è il braccino corto o la paura, fa parte della crescita di questo gruppo. Siamo la squadra che ha meno minutaggio in serie B e meno esperienza, però vediamo anche gli aspetti positivi come la crescita di maturità e di equilibrio che ha avuto la squadra. Questa squadra ha la personalità per ribaltare un risultato e non riesce a mantenerlo, dobbiamo lavorare su questo ma non lo sento dire da nessuno.

Quando si trovano squadre che hanno giocatori di movimento dobbiamo affrontarli con giocatori di posizione, li dovremo aspettare. Dobbiamo stare attenti ed avere un atteggiamento aggressivo, concedere poco spazio e profondità perché il giocatore veloce vuole questo. Dobbiamo essere bravi soprattutto a centrocampo, è una squadra che vince o perde, non pareggia. Ha una sua ossatura ed un’idea di gioco vincente, quella che non abbiamo ancora noi ma non perché non la abbiamo proprio ma perché dobbiamo tirarla fuori da dentro. Vorrei far capire ai miei ragazzi che possiamo fare 0 a 0 e vincere la partita al 95′. L’unica squadra che ci ha messo veramente sotto è stato il Pescara dei primi 45′, lì non ci abbiamo capito nulla, siamo stati imbarazzanti.

Domani farò debuttare un giocatore, ve lo assicuro. Non provate ad indovinare chi è perché non azzeccate mai la formazione”.

Ranucci, “Unicusano è venuta qui per fare bene, per fare investimenti, per regalare qualche gioia alla tifoseria e alla piazza. Da poco Unicusano è diventata proprietaria al 100% ed è sempre attenta a raggiungere gli obiettivi prefissati, se si rende conto che dovesse servire qualcosa in termini di giocatori nel prossimo mercato si adopererà in tal senso. Abbiamo fatto diversi investimenti, anche su cose che dove siamo intervenuti e non sono proprio sotto al sole”.

Pochesci, “Calcolate che nelle ultime 10 partite la Ternana ha perso una volta, ci sono pareggi positivi e negativi per me. La squadra sta al 70% e ancora manca qualcosa, dobbiamo lavorare meglio e stiamo lavorando su tanti aspetti. Poi certo se non vengono i risultati la società saprà cosa fare, però voglio dire che questa è una squadra importante e mi piange il cuore per alcuni ragazzi che è da luglio che si sta allenando e non riescono a trovare spazio. Ovviamente c’è da dire che per loro si potranno valutare anche altre strade in futuro”.

Ranucci, “Abbiamo messo piede a Terni in corsa, abbiamo portato un gruppo di ragazzi nuovo e costruito quasi da zero. Questa non vuole essere una giustificazione ma nell’analisi generale occorre tenerne conto. Affrontiamo squadre importanti che sono anni che stanno lavorando in una direzione, sembra che siamo qui da tanto tempo perché siamo venuti con tanto passione ma purtroppo o per fortuna il lavoro della società si valuta alla domenica. Credo che la programmazione sarà quella che ci darà effettivamente la valutazione finale”.

Pochesci, “Bombagi è un corridore, giostra nel centrocampo, è un giocatore che non gioca da dicembre, ha avuto richieste importanti e la società ha voluto tenerlo fortemente. So quello che ci può dare e potrebbe essere un rinforzo importante per noi. Tatticamente è un grande giocatore, per me è fortissimo. Su trenta nuovi giocatori ci può stare che alcuni non si esprimano al meglio, ma anche per un discorso mio personale. Alcuni giocatori stanno facendo meglio degli anni scorsi, altri peggio ma è normale. Voglio dire che questa società sta dando il 100%, la tifoseria uguale è la stampa che non sta dando tutto. Poi in ogni caso se Pochesci va via ci sono tanti altri allenatori bravi”.

 

 

CONDIVIDI
Classe '92, il calcio vera grande passione. La Ternana squadra del cuore. Tele Galileo, Calcio Ternano e Novantesimo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008