#TernanaRenate, le dichiarazioni dei due tecnici nel post gara

Ternana – Spal
Terni 13-05-2017 Football Calcio Serie B Ternana - Spal foto Antonello Sammarco/Image Sport/Insidefoto nella foto: coreografia tifosi Ternana
Il tecnico della Ternana, Luigi De Canio

“Avere ritmo in questo campionato è molto importante – commenta al termine della gara Gigi De Canio, tecnico dei rossoverdi -, non è un’attenuante ma bisogna darci dentro ed adattarsi il prima possibile. Il Renate si è difeso bene, dovevamo avere più pazienza per sbloccare la partita e sviluppare maggiore profondità di gioco. Dopo il pareggio questa voglia di arrivare presto alla vittoria ci ha tolto un po’ di lucidità. Non voglio cercare alibi, certamente non abbiamo ripetuto la prestazione di Pesaro e ci dispiace anche per i tifosi che ci hanno sostenuto fino all’ultimo. Dovevamo fare una prestazione più equilibrata, siamo stati un po’ lenti e questo nostro atteggiamento ha dato modo agli avversari di chiudersi dietro”.

“I tre attaccanti contro i loro tre difensori? La mossa era per far giocare l’uno contro uno e mettere in difficoltà gli avversari ma serviva più profondità. Non avendo centrocampisti ho deciso per un giocatore offensivo in più per cercare di metterli in difficoltà con gli altri che avrebbero dovuto accompagnare la manovra, cosa che non hanno fatto sempre. In queste partite ci vuole anche l’episodio fortunato che non abbiamo avuto oggi, un pizzico di buona sorte non guasta mai”.

L’allenatore del Renate, Oscar Brevi

Interviene poi anche l’allenatore del Renate, Oscar Brevi: “Per noi è sicuramente un ottimo punto, non sarà facile per nessuno venire a Terni e fare risultato. Oggi non ho nulla da recriminare, al massimo qualche ripartenza che poteva essere sfruttata meglio alla fine. Abbiamo cercato di mettere in campo le nostre caratteristiche, a volte ci siamo riusciti altre no. La nostra politica è quella di far crescere i giovani come nel caso di Frabotta, è chiaro che a Renate non ci sono le pressioni come in altre piazze. Il mio allontanamento? Credo perché sono uscito fuori dall’area tecnica. Il ‘duello’ in famiglia con Ezio è stato bello”.

CONDIVIDI