Ternana, Lucarelli: “Aspettative importanti, nessuno può adagiarsi”

La Ternana continua con la preparazione alla nuova stagione e, come di consueto, a fine settimana il tecnico rossoverde Cristiano Lucarelli fa il punto della situazione: Drudi? Ancora non c’è l’ufficialità anche se non posso negare è uno dei profili seguiti col direttore. La Ternana ha fatto il passo che doveva fare, stiamo attendendo che si formalizzi il tutto nonostante sappiamo di non essere soli. In ogni caso, siamo abbastanza fiduciosi. Noi vorremmo iniziare a palleggiare da dietro e lui ci può dare questa possibilità, in più può essere spendibile anche in altri ruoli. Capitolo Falletti: sicuramente andrebbe ad alzare il tasso tecnico della squadra, i calciatori sudamericani hanno la caratteristica di sapersi sacrificare per i compagni. Si inserirebbe bene in un contesto nel quale già è stato perciò non ci sarebbero grandi tempi per l’ambientamento. Senza di lui si troveranno altre situazioni non come questa ma con calciatori che faranno al caso nostro. Credo per lui sarebbe una scommessa importante da fare, ma deve essere convinto al 100%”.

Celli per quanto mi riguarda non è in partenza, poi se l’Entella farà una proposta importante e la volontà del calciatore è quella di essere ceduto è un altro discorso. Saranno valutazioni anche della società queste. Con Parodi ho parlato e mi ha detto che c’è una squadra che gli ha fatto una proposta di contratto più alta di quella dei rossoverdi, se ci saranno le condizioni probabilmente andrà via. Noi abbiamo già valutato le possibili alternative. Nesta ha delle capacità fisiche straordinarie ma per fare quel ruolo ci vogliono anche altre caratteristiche, è un processo lungo. Sarebbe già pronto per fare il quinto, per le sue caratteristiche fisiche potrebbe farlo tranquillamente col tempo. Anche per Defendi sarà un test importante, è un elemento che può essere utilizzato in più ruoli e può tornare utile. Marilungo lo vedo come trequartista come ha giocato alla Samp, poi le scelte dipenderanno anche dai possibili arrivi”.

“Vorrei che la squadra capisse che non c’è certezza di giocare tutte le partite ma che tutti saranno utili nell’arco della stagione. Nessuno può e deve adagiarsi. Damian è un giocatore che a me piace ed anche per lui vale lo stesso, devo capire quali sono i calciatori che possono e devono accettare la concorrenza. Nel calcio di oggi è difficile trovare giocatori che possano risolvere la partita dalla panchina, la buona prestazione la fanno tutti. Noi siamo alla ricerca di profili anche con queste caratteristiche giocando tante gare in poco tempo. Attualmente nel gioco dei doppi ruoli per quello del centravanti al momento mi vanno bene Vantaggiato e Ferrante. Sono calciatori che so possono dare tanto e dei quali non vorrei fare a meno. Non tante squadre possono dire di avere una coppia di giocatori simili perciò non è tutto così scontato. Ho delle aspettative importanti in generale, poi se ci sarà da fare qualche sacrificio si farà anche perché sia a me che alla proprietà ‘garba vincere’”.

“La difesa sarà il reparto in cui andremo ad operare di più perché lo scorso anno si sono subiti troppi gol e poi se non li prendi non perdi le partite anche perché davanti abbiamo la qualità per poter segnare in qualsiasi momento. È il reparto in cui bisogna apportare più migliorie”.

CONDIVIDI
Classe '92, il calcio vera grande passione. La Ternana squadra del cuore. Tele Galileo, Calcio Ternano e Novantesimo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008