Sono parole al veleno quelle del Patron della Ternana Unicusano Stefano Bandecchi apparse oggi nel Corriere dello Sport dopo il 3 a 3 in rimonta subìto ieri contro il Pescara e dopo l’ennesimo pareggio dei rossoverdi (il sesto consecutivo):

“Anche oggi (ieri, ndr) abbiamo fatto ridere e speravo in una sconfitta dei nostri perché devono imparare a gestire la partita: questa squadra è una grande promessa che non sboccia mai. La squadra – continua il Patron rossoverde – in troppi momenti perde carattere e non ha uno spirito vincente. Ha paura del successo e continua ad avere forti complessi: non si sente degna di essere una squadra di serie B. D’altronde, se continuerà così, scoprirà effettivamente di essere una squadre di serie C. E’ come avere buoni ingredienti ed un buon cuoco ma se il piatto non viene altrettanto bene bisogna preoccuparsi. Tutti i componenti, allenatore compreso, hanno al massimo quattro partite per cambiare il sapore del campionato, perché si può avere l’amaro in bocca ma non per tutto questo tempo. I playoff allargati ci illudono ma di fatto siamo quasi ultimi tra 22 squadre, quindi non valiamo un c… Dico questo – conclude l’imprenditore livornese – per il grande rispetto che ho nei confronti della città di Terni e della stupenda tifoseria, che ha il diritto di essere trattata molto molto molto meglio”.

CONDIVIDI
Classe '92, il calcio vera grande passione. La Ternana squadra del cuore. Tele Galileo, Calcio Ternano e Novantesimo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008