Ternana, Gallo pre Sicula Leonzio: “Interpreteremo la gara in funzione dell’avversario”

“Tozzo ha un problema al ginocchio e quindi non partirà con noi. L’avversario l’ho studiato e conosco le difficoltà che andremo ad affrontare”. Il tecnico della Ternana, Fabio Gallo analizza il match di domani contro la Sicula Leonzio in conferenza stampa: “Ho visto le tre partite loro perché quella col Teramo è stata rinviata, è una squadra che ha voglia di fare punti. Sono una aggressivi ed hanno un attaccante Scardina che lo scorso anno giocava con Ferrante che a me piace molto”.

“La partita col Monopoli l’ho rivista più volte, hanno fatto una gara speculativa sul nostro gioco ma non ci sono stati tre passaggi di fila. La prestazione è stata brutta perché non siamo riusciti ad esprimerci, ho letto elogi su elogi in settimana ma hanno giocato su di noi e basta. Questo gruppo con quello dello scorso anno non c’entra assolutamente nulla, tenetelo ben presente a mente. Sono preoccupato per la partita di domani come per tutte le altre, non ho una particolare pressione addosso. Ho preparato il match per giocarlo come abbiamo sempre fatto, con accorgimenti diversi a livello di interpretazione di gioco. Ho sempre detto che stiamo lavorando su due idee ed è arrivato il momento di attuarle”.

“Domenica scorsa abbiamo perso a causa della nostra identità che è venuta mento, ora ci attende un trittico di partite contro squadre che hanno dichiarato a chiare lettere di voler vincere il campionato ma io mi concentro solo su quella di domani. I campionati importanti si fanno quando si riescono a fare punti contro le squadre che potrebbero risultare un pelo inferiori, bisogna essere sempre concentrati. Col Monopoli siamo stati poco svegli sotto questo punto di vista”.

“Ad inizio anno sono state fatte dichiarazioni di equità per tutti poi in alcuni frangenti non è così, il turno infrasettimanale da che mondo è mondo si giocano di sera e poi ci troviamo a giocare di mercoledì alle 15. Mi dispiace perché non credo che sia un giusto riconoscimento per i miei ragazzi. Turnover? Ci può stare ma lo abbiamo sempre fatto anche nelle partite scorsi poi magari qualcuno se lo scorda perché abbiamo vinto. Suagher può giocare dall’inizio”.

Il presidente è libero di dire ciò che vuole, ci siamo parlati in settimana all’incontro a Roma ma era già in programma da tempo. Le dichiarazioni che ha fatto sui calciatori sono mie scelte: devo dire che ho fatto una cazzata? no, mi sentivo di fare così. Dopo è facile parlare, sono decisioni che devo prendere io in pochi istanti. La fiducia del presidente ce l’ho sempre anche quando non me la esterna pubblicamente. Ha ribadito la sua voglia di ottenere il massimo, la prima cosa che mi ha detto è se avevo sentito tutta la sua intervista e mi ha detto che è stato estrapolato un millesimo di quello che ho affermato”.

“Se la partita è in una condizione tale che non si può giocare si cambia, bisogna capire che in alcuni frangenti del match si può far tenere il pallino del gioco anche agli avversari. Non è possibile che una squadra sta bene il sabato e poi la domenica muore. L’interpretazione della partita di domani sarà in funzione dell’avversario, adattarsi allo svolgimento della stessa”.

CONDIVIDI
Classe '92, il calcio vera grande passione. La Ternana squadra del cuore. Tele Galileo, Calcio Ternano e Novantesimo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008