#Ternana, De Canio: “FeralpiSalò squadra di valore ma dobbiamo fare risultato”

“Domani mi attendo una prestazione come sempre all’altezza della situazione con la consapevolezza di essere carenti in qualche aspetto ma più forti in altri. In ogni caso, mi aspetto di sfruttare al meglio il turno casalingo con un risultato importante per fare in modo di accorciare la classifica”. Il tecnico rossoverde Luigi De Canio analizza il recupero che la Ternana disputerà domani sera al “Liberati” contro la FeralpiSalò dell’ex Mimmo Toscano, artefice dell’ultima promozione in Serie B delle Fere.

“Giocando ogni tre giorni qualcosa cambio sempre, non aspettatevi grandi stravolgimenti ma anche in prospettiva di gestione della gara qualcosina faremo. La Feralpi è una squadra che ha buoni valori, hanno giocatori di esperienza e di alto livello in quanto quasi tutti in generale hanno fatto campionati di vertice. Una squadra, quindi, che ha buona qualità e fisicità con alcuni elementi di valore tecnico importante, una partita all’altezza della Serie C e poi si sa quando si affronta la Ternana si alza ancora di più il livello della prestazione. È una compagine che ha qualità perciò gioca al calcio e fraseggia molto bene, un po’ come l’Imolese che abbiamo affrontato domenica. Dalla parte nostra metteremo la determinazione e la condizione agonistica che in questa categoria serve e che abbiamo dimostrato di avere”.

“Ad Imola non abbiamo subìto una grandissima pressione che ci ha messo in difficoltà, sono state situazioni estemporanee nelle quali gli attaccanti avversari sono stati bravi ad eludere la nostra difesa con delle giocate. L’atteggiamento è stato giusto perché quando avevamo la possibilità di dominare e spingere lo abbiamo fatto, di contro siamo stati bravi a soffrire nei momenti in cui la pressione avversaria era maggiore. Noi comunque abbiamo la nostra organizzazione e oggi abbiamo parlato molto per preparare la partita di domani e per mantenere alto il livello di attenzione. Quello che a me interessa in generale è che la squadra mantenga sempre la concentrazione per trovare ed adottare la soluzione giusta durante i 90 minuti”.

“In queste prime partite mi è piaciuto molto l’atteggiamento dei ragazzi che hanno giocato sempre per vincere, quello che non mi è piaciuto sarà scontato ma è il fatto di aver avuto tanti infortunati in un solo reparto (centrocampo, ndr) e quindi la non possibilità di poter interpretare le partite nella giusta maniera. In alcune gare siamo andati anche in difficoltà ma grazie alla duttilità ed al sacrificio di certi giocatori siamo riusciti lo stesso a portare a casa il risultato. Quando parlavo di altissimi valori morali intendevo questo. Guardiamo una partita alla volta e non facciamo tabelle, quello che mi interessa è la prestazione. Ogni partita che gioca la squadra allenata dal sottoscritto deve giocare per vincere perché è dalle vittorie che si crea una mentalità vincente”.

“Sono contento del mio staff, il livello è certamente elevato e possono, anzi devono, crescere molto perché cambiano spesso le dinamiche e bisogna stare sempre al passo coi tempi. La cosa che mi piace di più è vedere la loro voglia e la curiosità di imparare qualcosa di nuovo, in tema di preparazione tattica, del rapporto tra allenatore-squadra e molto altro. Comunque ciò che mi fa più piacere a livello professionale è la loro voglia di arricchirsi, serve anche a me capire ciò che vogliono sapere. Anche i calciatori lo percepiscono e quindi non possono che migliorare”.

CONDIVIDI
Classe '92, il calcio vera grande passione. La Ternana squadra del cuore. Tele Galileo, Datasport, Calcio Ternano e Novantesimo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008