Caos in casa Teramo alla vigilia del match contro la Feralpisalò (match conclusosi poi 0-0). Due calciatori sono stati minacciati da un vicino di casa con una pistola.

Si tratta di Calore e Pietrantonio, che convivono in un condominio in Via Gran Sasso a Teramo, appunto.

Il vicino di casa, stufo delle notti insonni del figlio a causa del troppo rumore provocato dai due calciatori, ha minacciato i ragazzi con una scacciacani a cui era stato tolto il tappo rosso e che assomigliava del tutto, dunque, ad una pistola di piccolo calibro. L’arma è stata poi sequestrata dalla Polizia che ha anche denunciato a piede libero per minaccia aggravata l’uomo.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008