Carlo Tavecchio, ex presidente della FIGC, è tornato a parlare dopo le sue dimissioni post eliminazione dal mondiale per mano della Svezia.

Queste le sue parole riportate gianlucadimarzio.com: La sconfitta con la Svezia? E’ per questo che ho deciso di lasciare. Da primo tifoso, un fatto grave e negativo anche per la mia coscienza. Sotto gli altri aspetti, invece, avrei resistito. Ma la sconfitta era troppo forte, più grave di tutte le altre cose che sono state dette.

Non sono qui per difendere la FIGC, dico solo che siamo tra le prime dieci al mondo sotto tutti gli aspetti, economico, organizzativo e sportivo. Mi sono sempre seduto – afferma al Consiglio Nazionale del CONI – ai vostri tavoli volendo comprendere le ragioni di ognuno”.

Sul centro di formazione VAR che nascerà a Coverciano: “Ci presentiamo al sistema calcistico internazionale con un bagaglio importante di esperienza e competenza. Siamo orgogliosi”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, nel 2021 si laurea in giurisprudenza. Ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore". Attualmente frequenta un master presso la 24OreBusinessSchool.