Tutti conosciamo Wojciech Szczesny, portiere della Juventus e della Nazionale polacca con un passato importante tra Arsenal e nelle ultime stagioni della Roma, dove tra i pali giallorossi è stato definito uno dei migliori portieri del nostro campionato.

Ragion per cui ha attirato le attenzioni della Juventus, alla ricerca di un estremo difensore che potesse far dormire sogni tranquilli sia ai dirigenti bianconeri ma anche e soprattutto a Gigi Buffon che alla soglia dei 40 anni molto probabilmente dopo il mondiale che si terrà in Russia alla fine di questa stagione si ritirerà.

La sicurezza che può offrire un portiere come Szczesny deriva anche dal fatto che Neto, il vice-Buffon fino alla scorsa stagione non è mai riuscito a dare quelle garanzie necessarie ad una società blasonata come quella bianconera. Di certo il brasiliano è un buon portiere che ha dimostrato in precedenza con la Fiorentina le sue capacità, cosa che sta facendo anche adesso al Valencia, squadra che lo ha fortemente voluto.

Ma la differenza sostanziale tra Szczesny e il brasiliano è che mentre il polacco anche restando in panchina non perde lo smalto vincente quando viene chiamato in causa (vedi la prestazione contro il Chievo), per il brasiliano serve continuità e lo stare  in panchina non gli permetteva di rendere al meglio. Neto ha comunque difeso i pali della Juventus in maniera più che sufficiente, anche se pesa qualche errore di troppo, specialmente con i pedi, dove anche lo stesso Gigi non è molto bravo (forse il suo unico difetto).Mentre Szczesny sta dimostrando oltre che le sue ottime doti sul campo anche quel pizzico di pazienza che serve, ottimo il gesto della Juventus di un contratto che aumento gradualmente d’ingaggio ogni anno, anche le presenze saliranno, come a dire sei il futuro guardiano della porta bianconera. La benedizione del portiere della Nazionale è già arrivata, e se qualcuno vedeva Donnarumma come un percorso naturale se ne faccia una ragione… Allora Wojciech continua così che nel tuo caso senza dubbi, l’attesa aumenta il piacere.

CONDIVIDI
Di Catania, appassionato di calcio a livello internazionale ma interessato a tutti gli sport, passione per il giornalismo sportivo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008