Stradiotto, ora club applichino accordi

Arbitri Serie A

(ANSA) – ROMA, 6 APR – “L’aggressione a un arbitro, che sia in serie A o tra i Dilettanti, e’ il fallimento di un tentativo di rinascita E’ una piaga che non si riuscirà mai a debellare, se non c’e’ una vera forma di partecipazione delle società”: e’ la dura presa di posizione di Daniela Stradiotto, responsabile dell’Osservatorio per le manifestazioni sportive del Viminale, dopo la denuncia del presidente dell’Aia Marcello Nicchi sulle minacce di morte ricevute da lui e dal designatore Rizzoli.
“C’e’ un protocollo per la sicurezza firmato, ma una parte di quell’impegno non e’ ancora rispettato dai club – spiega Stradiotto – Da parte delle istituzioni c’e’ stata attenzione con lo sdoganamento della tessera del tifoso, e le forze dell’ordine offrono un forte impegno. Ma il calcio non può delegare solo alla polizia il tema sicurezza, serve condivisione delle politiche di sicurezza. Non si risolve il problema della violenza solo con la repressione e l’impegno dei club non può limitarsi agli steward”.

Fonte: ANSA.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.