Storia di un amore franco-algerino

Bennacer
Bennacer

Se mi avessero detto che un ragazzo 21enne proveniente dall’Empoli potesse essere il perno mancante nel meccanismo di una squadra, probabilmente me ne sarei andato ridacchiando.

Mi sono calcisticamente innamorato di Ismael Bennacer. Al centrocampista francese naturalizzato algerino è bastata una partita da titolare per portarmi via il cuore.

Il Milan sembra aver trovato quel playmaker che mancava da ormai troppo tempo. Quel giocatore che Biglia, vuoi il sistema di gioco e gli infortuni, non è mai stato.

E proprio complice l’infortunio dell’argentino, Giampaolo ha buttato subito nella mischia l’ex Empoli che si è fatto trovare pronto.

Alla prima a San Siro contro il Brescia regia impeccabile davanti alla difesa, quasi il 90% dei passaggi completati con una buona dose di palloni recuperati e contrasti vinti.

Bennacer non è ancora al top della forma, le poche settimane di allenamento in quel di Milanello si vedono, ma il potenziale è enorme e si è già intravisto. D’altra parte non vinci una Coppa d’Africa da protagonista con tanto di MVP del torneo senza avere delle qualità.

Il mondo rossonero già stravede per lui, da compagni ad allenatore e dirigenza. I 16 milioni più bonus spesi per portarlo a Milano potrebbero rivelarsi un ottimo investimento.

Iachini e Andreazzoli l’hanno modellato ai tempi di Empoli spostandolo davanti alla difesa, adesso sta a Giampaolo fargli fare il passo successivo e il salto di qualità necessario a farlo diventare un gran regista.

Ma attenzione a non accontentarsi. Le prime settimane rossonere sono state molto buone, coronate dalla grande prova casalinga contro il Brescia.

L’algerino dovrà migliorare dal punto di vista della tenuta fisica e della freschezza atletica, così da poter migliorare qualità e continuità nell’arco dei 90 minuti.

Ismael Bennacer ha già conquistato tutti a Milanello, ed è pronto a diventare la chiave dell’evoluzione tattica e tecnica del Milan.

CONDIVIDI
Capo-redattore di Novantesimo.com. Cresciuto nel calcio di fine anni '90 e inizio 2000, l'amore per lo sport è scoccato fin da subito. La mia passione si divide tra calcio, economia e storia, che porto avanti con €uroGoal e Storie Di Calcio.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008