Spal, Semplici: “Quando sono stato messo in discussione c’è stata un’unione di vedute”

Foto LaPresse/Massimo Paolone 17/04/2017 Ferrara (Italia) Sport Calcio Spal vs Trapani - Campionato di calcio Serie B ConTe.it 2016/2017 - Stadio "Paolo Mazza" Nella foto: Leonardo Semplici osserva Photo LaPresse/Massimo Paolone April 17, 2017 Ferrara (Italy) Sport Soccer Spal vs Trapani - Italian Football Championship League B ConTe.it 2016/2017 - "Paolo Mazza" Stadium In the pic: Leonardo Semplici looks on

Il tecnico della Spal Leonardo Semplici, intervenuto in diretta alla trasmissione radiofonica in onda sulle frequenze di RMC Sport, ha commentato la sfida di domenica prossima contro la Fiorentina

Sulla partita di domenica: “Mi auguro di fermare la Fiorentina. So che è difficile perché attraversa un ottimo momento, penso siano quelli più in forma in Italia. Servirà una grandissima prestazione per dare continuità al percorso ed avvicinarsi alla salvezza”.

Sul primo ritorno da avversario al Franchi: “Per me sarà particolare. Tifo Fiorentina ma arrivo da avversario e carico di cose buone per cercare di rendergli la vita più difficile possibile. Per me sarà una partita speciale, con tanti amici e familiari nello stadio dove andavo a tifare da bambino”.

Sulla striscia di sei vittorie consecutive della Fiorentina: “No, non me l’aspettavo. Dopo una tragedia del genere non sai mai come si può reagire. Noi fiorentini abbiamo risposto in maniera eccezionale come solo noi sappiamo fare in certe occasioni. Da lì si è riavvicinata la proprietà, ma in generale tutti sono stati intorno a questo ragazzo scomparso. Pioli e i ragazzi si sono uniti ed hanno sentito il bisogno di mettere tutto in campo, facendo qualcosa di impensabile fino a due mesi fa”.

Sui cambiamenti della SPAL in corsa: “Siamo maturati. Molti di noi erano esordienti e qualcosa nel percorso è stato sbagliato, specie nel girone d’andata. Ma anche quando abbiamo perso ho visto dignità e voglia di dar filo da torcere a tutti. Quando sono stato messo in discussione c’è stata un’unione di vedute che ci ha permesso nelle difficoltà di far sì che la squadra iniziasse a giocare con una certa personalità e identità di gioco, che mettesse a frutto l’esperienza delle partite nell’andata”.

Su Chiesa: “Sono convinto che farà una carriera importante. Si sta affermando e già all’andata purtroppo mi fece gol. Da temere c’è però in generale l’organico viola, non solo Federico. Hanno giovani di prospettiva e giocatori più esperti che si stanno affermando. Temo soprattutto l’unità di questa Fiorentina, delle ultime partite. Proveremo a fare qualcosa di particolare, con una grande prestazione che ci faccia uscire dal Franchi con un risultato positivo”.

Su Lazzari: “Ha fatto un percorso lungo, viene dai dilettanti. Quando sono arrivato qui addirittura giocava e non giocava. Ai più è sconosciuto ma si sta affermando: tra un paio d’anni lo vedremo in squadre importanti perché ha qualità fisiche e morali per aspirare a disputare campionati di primo livello”.

Sulla Juve: “Da italiano sono dispiaciuto: ribaltare un risultato così al Bernabeu… Il calcio italiano ha bisogno di queste partite e che le squadre italiane si rilancino in Europa. Sul rigore credo che purtroppo sia stata una situazione difficile da valutare. Quelle parole a caldo sono state un po’ esagerate”.

Sul futuro: “Sono concentratissimo sul presente, cioè ottenere una salvezza che sarebbe straordinaria con la SPAL. Mi auguro che in futuro, essendo ambizioso, ci siano altre società che mi permettano di crescere professionalmente e potermi affermare in maniera più importante in A. Se tra queste ci sarà la Fiorentina non la scarterei di certo… Ad ora però penso sia giusto pensare a quello che sto vivendo, una favola di tre anni bellissimi che voglio concludere nel migliore dei modi. Erano 50 anni che non giocavamo in A e vogliamo vivere con entusiasmo questo campionato. Io sono legato contrattualmente anche l’anno prossimo. In questo momento direi che resterò: c’è la volontà di crescere e fare cose migliori in futuro, ma sempre pensando al presente. A partire da domenica cercheremo di dare continuità alle nostre prestazioni e mantenere la categoria”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI