Alla SPAL da pochi mesi, dopo aver vissuto un 2016/17 dimenticabile, caratterizzato da problemi muscolari e qualche strascico del precedente infortunio alla tibia, Federico Mattiello a Ferrara sembra stia trovando la giusta continuità per crescere.

Il terzino classe ’95 è di proprietà della Juventus, che ha il merito di averlo accudito nel periodo dell’infortunio: “Ho vissuto momenti duri, però tutti mi sono stati vicini. E mi sono ripreso alla grande grazie alla Juve.” Adesso, alla Spal, il terzino di Barga spera di trovare anche il primo gol in Serie A, durante quest’anno di prestito a Ferrara: “È un anno in cui spero di trovare la continuità giusta, giocando spesso per dimostrare il mio valore. Vedremo, ma spero per me che sia tanto una rinascita. Non so se servirò ai bianconeri in futuro, comunque non ci penso. Conta il presente, la SPAL e nient’altro.”

Al futuro, però, Mattiello ci pensa, magari da capitano: “Certo, un giorno mi immagino di tornare e prendermi la fascia della Juve. Ma prima devo fare bene a Ferrara.” 

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.