Dopo il rocambolesco pareggio per 3-3 contro il Portogallo, la Spagna torna in campo e lo farà domani sera contro l’Iran, per un match che gli iberici dovranno necessariamente vincere per conquistare la prima vittoria e sfidare i portoghesi per la testa del girone.

Fernando Hierro, CT delle Furie Rosse, ha parlato così nel corso della consueta conferenza stampa della vigilia, iniziando con un commento sulle condizioni di Carvajal: “Dani sta bene. Si è allenato con il gruppo ed è a disposizione. Ha lavorato molto a livello di fisioterapia”.

Sul Portogallo.
“Dobbiamo dimenticarci di quella gara. Ora c’è l’Iran, le aspettative son buone, abbiamo buone sensazioni, ma è una partita pericolosa. Abbiamo l’ultima partita fra cinque giorni, è complicato e bisogna tenerne conto. Ci saranno delle difficoltà”.

Queiroz.
“A competere ci sono i calciatori. Con lui abbiamo un buon rapporto, noi possiamo dare tutto ma è sempre poco. L’Iran ha le idee chiare, sono calciatori fisici, pericolosi. Hanno di sicuro preparato una buona partita. Abbiamo il massimo rispetto, ma anche tanta fiducia nel nostro lavoro”.

Chiusura sul momento di De Gea, aspramente criticato dai tifosi: Ho 23 giocatori, la medicina non può essere la stessa per tutti. De Gea giocherà. È uno dei tre migliori portieri al mondo”. A riportare è Tuttomercatoweb.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008