#SorrentoPicerno – Boccone amaro per i costieri, allo Stadio Italia passano i lucani

SORRENTO – Allo Stadio Italia è tutto pronto per il 31° turno del Campionato di Serie D girone H.
Sul prato costiero si fronteggeranno, agli ordini dell’arbitro Scarpa di Collegno, i padroni di casa del Sorrento e gli ospiti dell’AZ Picerno che occupano al momento il primo posto in classifica.

CRONACA – Primo Tempo
Prima dell’inizio del match viene osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Franco Maresca, storico allenatore delle giovanili rossonere scomparso pochi giorni fa.
La prima palla del match è giocata dalla squadra di casa, alla ricerca di vitali punti salvezza ma il primo squillo è degli ospiti che passano subito in vantaggio grazie ad un buon contropiede finalizzato dal numero 9 Santaniello, imbeccato da un lancio centrale.
Sorrento subito costretto ad inseguire.

Problema per il portiere rossonero Munao che rimane a terra a seguito di un duro scontro con il numero 11 ospite Esposito, immediato l’intervento dei sanitari rossoneri che ristabiliscono l’estremo difensore di Maiuri.
Al nono minuto i rossoneri si affacciano dalle parti di Coletta con un calcio di punizione partito dai piedi di Herrera, il portiere ospite è attento in uscita.
Gli ospiti dettano legge a Sorrento e Kosovan al minuto 11 scalda i guantoni di Munao con una sassata su calcio di punizione da circa 30 metri. Sul calcio d’angolo successivo la palla finisce nei piedi di Ligorio che da zona interessante colpisce il palo con un sinistro ben indirizzato. Sorrento in apnea!

Ancora Picerno al 14° minuto ottima combinazione Langone-Ligorio che porta al tiro il numero 8 ospite, l’estremo difensore rossonero Munao compie un vero e proprio miracolo sul tiro da distanza ravvicinata.
Cambio tra gli ospiti al 18°: fuori per un problema muscolare il numero 5 Pitarresi e dentro il numero 14 Conte.

Punizione interessante per i padroni di casa alle soglie del 20°, si incarica della battuta Herrera ma il pallone finisce sulla barriera e poi in calcio d’angolo; il Sorrento sembra essersi svegliato.
La gara sembra essersi stabilizzata ed i ritmi sono leggermente calati, le due squadre adesso si studiano.
Gli animi si innervosicono al minuto 33: il direttore di gara nega un rigore solare ai rossoneri per trattenuta su De Rosa. I rossoneri protestano e vengono ammoniti Bozzaotre e Ligorio.
I rossoneri spingono e cercano il gol in tutti i modi, tanti palloni arrivano nei pressi dell’area ospite ma la difesa del Picerno riesce a respingere tutte le offensive dei costieri.
Punizione pericolosa al minuto 37 dal vertice sinistro dell’area ospite, il destro di Herrera colpisce la mano di Fiumara l’arbitro decreta la massima punizione per gli ospiti ed ammonisce il 4 ospite. Herrera va dagli undici metri ma si fa ipnotizzare da Coletta che compie un vero e proprio miracolo.

Il Sorrento cestina ancora il pareggio al minuto 42, Bozzaotre mette un’ottima palla al centro dalla fascia destra per Vitale che però a due passi da Coletta cicca incredibilmente la sfera, Sorrento veramente sfortunato in questa parte della gara; sull’azione successiva il sinistro di Herrera non impensierisce il numero uno ospite.
Dopo 60 secondi di recupero termina la prima frazione:
Sorrento 0 Picerno 1.

CRONACA – Secondo Tempo
Il Sorrento parte forte con una bell’incursione di Todisco che dalla destre mette un’interessante palla al centro, De Angelis però è in ritardo e la sfera si perde a lato.
Ottima occasione al 7° minuto di gioco per i costieri: De Rosa imbecca centralmente Bozzaotre che a tu per tu col portiere si fa ipnotizzare calciando malissimo. I ragazzi di Maiuri sembrano pronti per scagliare l’offensiva decisiva.

Giallo per gli ospiti al 10°, Vanacore trattiene Herrera sulla tre quarti; il direttore di gara fischia la punizione ed ammonisce il difensore ospite.
Animi nervosi e sul taccuino dell’arbitro finisce anche De Rosa, reo di aver commesso fallo ai danni di Kosovan.
Cambio nelle fila ospiti al minuto 19: esce il numero 8 Langone ed entra il numero 17 Sambou.

Sorrento pericoloso con De Angelis imbeccato da un ottimo cross di Guarro: l’attaccante rossonero colpisce ma non è preciso e Coletta blocca in salto.
Anche Maiuri cambia qualche pedina nella sua scacchiera: entrano Fusco e Gargiulo ed escono Vitale e Russo. Sorrento a trazione anteriore per questi ultimi venti minuti di gioco.

Buona conclusione al volo di De Rosa al minuto 23 che si perde di poco sul fondo. I costieri si gettano in avanti a capofitto, Picerno non pervenuto.
Sussulto ospite al 25° con Conte che cerca centralmente Santaniello ma il passaggio è fuori misura e Munao blocca il pallone.
Cambio conservativo per gli ospiti: entra il numero 16 Lordi ed esce il numero 11 Esposito.
Kosovan prova a sorprendere Munao alle soglie della mezz’ora di gioco ma l’estremo difensore rossonero è attento, sull’azione successiva i rossoneri ottengono un calcio d’angolo che però non finalizzano lasciando partire il contropiede rossoblù che si conclude con un ottimo intervento di Munao.

Ancora il Sorrento vicino al pareggio con Gargiulo che, ispirato da Bozzaotre, spreca tutto mandando a lato. A dieci minuti dalla fine, con un’ottima punizione da battere, Maiuri sostituisce Bozzaotre con Chirullo.
Sul calcio di punizione seguente sempre Gargiulo impegna Coletta che però oggi sembra essere in stato di grazia e lancia il contropiede ospite con Kosovan che impegna Munao con un buon sinistro.
Sorrento sugli scudi con Herrera che prova il pallonetto da posizione impossibile ma il solito Coletta respinge l’offensiva dei costieri che hanno a disposizione ancora 10 minuti per cercare il pari.

Ancora Herrera al 39°: serpentina sulla fascia che lascia di sasso tutti i difendenti del Picerno e sfera scraventata a centro area dove però- sorprendentemente- nessuno interviene.
Cambi per Giacomarro: esce Santaniello, match winner per ora, ed entra Camara ed esce Conte per far spazio a Corso.
A pochissimo dalla fine Maiuri si gioca la carta Stallone, esce Masi ma la sostituzione non sortisce effetti.

In zona Cesarini ci prova di testa Gargiulo, pescato da Guarro, la palla colpita di testa dal puntero sorrentino sfiora il palo.
Il direttore di gara, dopo 5 minuti di recupero, fischia la fine non prima di aver ammonito Coletta per perdita di tempo.

Allo Stadio Italia il Sorrento cade sotto i colpi del Picerno, e scivola in zona rischiosa.

Tabellino e Pagelle della gara:

SORRENTO (4-4-2) : Munao 6 ; Todisco 6 , D’Alterio 4,5 , Russo 5,5 (Gargiulo 5,5) , Guarro 6 ; Bozzaotre 5,5 (Chirullo SV ) , De Rosa 6 , Masi 6 (Stallone SV) , Vitale 5,5 (Fusco 5.5) ; De Angelis 5,5 , Herrera 5,5.
ALL: MAIURI VINCENZO

AZ PICERNO (3-5-2) : Coletta 8; Fiumara 5,5 , Vanacore 6 , Fontana 5,5 ; Pitarresi SV (Conte 6 – Corso SV ), Ligorio 5,5 , D’Alessandro 6 , Langone 6 (Sambou 6) , Santaniello 7 (Camara 6) ; Kosovan 6,5 , Esposito 6 (Lordi 5,5)
ALL: GIACOMARRO DOMENICO

RETI: Santaniello (P).

AMMONITI: Bozzaotre (S); Ligorio (P); Fiumara (P); Vanacore (P); De Rosa (S);

ESPULSI: \\

NOTE: 1′ Rec PT – 5′ Rec 2T.

Top 90Esimo: Coletta

Flop 90Esimo: D’Alterio

CONDIVIDI
Vincenzo, classe 1998, amante del bel calcio e della Juve. Il mio preferito: Roberto Baggio, IL GIOCATORE.