SORRENTO – Da pochi istanti si è conclusa la sfida che ha opposto i padroni di casa del Sorrento ai pugliesi dell’Altamura; vediamo com’è andata la gara nel dettaglio.

Cronaca – Primo Tempo

I ritmi della partita sono subito forsennati, le due squadre si lanciano all’attacco senza risparmiarsi.
I primi 10 minuti di gioco vedono un Sorrento spregiudicato che ha tra le mani il pallino del gioco e mostra un bel calcio nonostante la pesantissima assenza di Simone Figliolia, bomber rossonero attualmente fermo per un brutto infortunio al crociato.

Primi problemi per il Sorrento al minuto 12: a seguito di un movimento innaturale del ginocchio destro, il portiere dei costieri Munao richiama l’attenzione dei sanitari. Fortunatamente la situazione si risolve dopo il lavoro dello staff medico costiero.

Momento chiave al quarto d’ora di gioco: scontro tra due giocatori nell’area di rigore sorrentina, il direttore di gara fischia la massima punizione. Dagli 11 metri va Palazzo che si fa ipnotizzare da Munao e calcia il rigore alle stelle, brivido per il Sorrento.

Sussulto dei costieri al minuto 24, sugli sviluppi di una punizione dal limite dell’area il pallone finisce sul braccio di Montemurro. L’arbitro fischia il rigore per i padroni di casa ed ammonisce il pugliese sul dischetto va De Angelis che tuttavia non è freddo e si vede respingere la conclusione da Volzone. Sulla ribattuta Vitale cerca la rete ma viene fermato dalla traversa.
Prima frazione ricca di verve fin’ora.
Minuto 35 sul cronometro, Todisco tenta l’incursione dalla destra ma viene affossato in area di rigore da un difensore pugliese. Penalty per i padroni di casa che De Rosa realizza magistralmente spiazzando il portiere. SORRENTO IN VANTAGGIO!
Brivido per gli ospiti al 40° del primo tempo: De Angelis accellera sulla corsia destra e mette un cross al bacio per Chirullo,l’attaccante sorrentino impatta bene ma la sfera termina di pochissimo sul fondo. Sorrento vicino al raddoppio.
Ancora Sorrento sugli scudi sempre sull’asse De Angelis-Chirullo: Il 10 sorrentino serve il compagno solo a centro area ma la sua conclusione non è precisa e finisce sulle cosce del portiere.
Dopo 120 secondi di extra time termina il primo tempo. Si va negli spogliatoi sul parziale di 1-0 per i costieri.

Cronaca – Secondo Tempo

La seconda frazione si apre con un doppio cambio per gli ospiti, escono Guadalupi e Portogese ed entrano Tedesco e Clemente. Gli ospiti hanno iniziato la seconda frazione di gioco con un piglio diverso e sembrano intenzionati a premere sull’accelleratore sin da subito.

Brivido per il Sorrento: grandissima girata di Rabbeni che dal limite dell’area scheggia la traversa; l’Altamura spinge ed il Sorrento non riesce a reagire.
Girandola di cambi tra il minuto 62 ed il 65: esce Rabbeni ed entra Gagliardi per gli ospiti mentre per i padroni di casa Maiuri sostituisce il numero 7 Masi con il giovane Stallone scuola Juve Stabia.

Il match vive una fase di stallo ed al 70° Maiuri è pronto a giocarsi il secondo cambio, dentro il funambolico Herrera per uno spento De Angelis.
Occasione per gli ospiti al 71°: buon cross dalla destra ma all’interno dell’area giganteggia Munao; il portiere dei costieri vola e blocca la sfera.

Gli ospiti si giocano la carta Ziello che entra al posto di Vaccaro, Altamura prova ad offendere in questi ultimi 16 minuti di gioco.
Giallo per gli ospiti: al minuto 76 Saccone atterra Chirullo in ripartenza. Il direttore di gara concede la punizione ai costieri ed ammonisce il difensore biancorosso.
Partita spezzettata, le due compagini hanno abbassato esponenzialmente i ritmi pronte per il forsing finale.

E’ il minuto 78 quando i costieri guadagnano un’ottima punizione dalla tre quarti; il calcio di Herrera finsce di pochissimo a lato.
Giallo per i costieri a seguito di una mischia in area, ammonito D’Alterio. Il Sorrento prova a coprirsi con l’inserimento di Scarf che prende il posto di Vitale.
Minuto 88 quando Todisco si becca il cartellino giallo per perdita di tempo, la partita è agli sgoccioli ed i costieri stanno provando con tutti i mezzi a portare la vittoria a casa.

Occasione clamorosa al 90° per i padroni di casa, Herrera si invola sulla fascia sinistra e calcia ma la palla si infrange sul palo a portiere battuto.
Giallo per il Sorrento: Cardore allontana la palla a gioco fermo e si becca il cartellino; sul rovesciamento di fronte De Rosa prova la bomba da fuori area ma il portiere biancorosso è attento.

Dopo 5 intensissimi minuti di recupero termina il match: i sorrentini portano a casa 3 punti vitali in chiave salvezza.

TABELLINO E PAGELLE DELLA GARA

SORRENTO 5-3-2 : Munao 6 ; Todisco 6 , D’Alterio 6 , Cardore 5.5 , Russo 6 , Guarro 6.5 ; Masi 6.5 , De Rosa 7 , Vitale 7 ; De Angelis 5.5 , Chirullo 6.
All. MAIURI 6

TEAM ALTAMURA 4-3-3 : Volzone 6 ; Sarcone 5.5 , Vaccaro 6, Catinali 5.5 , Caldore 6; Cucinotti 6 , Portoghese 5.5 , Montemurro 5 ; Palazzo 6.5 , Guadalupi 6 , Rabbeni 6.5 .
All. GRONDONA 5.5

MARCATORI – 35° De Rosa (S).

AMMONITI – 24° Montemurro (TA); 76° Saccone (A); 80° D’Alterio (S); 88° Todisco (S); 91° Cardore (S).

ESPULSI – \

NOTE – 2′ REC 1T; 5′ REC 2T.

ARBITRO: CENTI di Viterbo

TOP 90ESIMO – ROBERTO DE ROSA
FLOP 90ESIMO – MICHELE PORTOGHESE


CONDIVIDI
Vincenzo, classe 1998, amante del bel calcio e della Juve. Il mio preferito: Roberto Baggio, IL GIOCATORE.