Luis Muriel, giocatore del Siviglia ed ex Sampdoria, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport “Extratime”.

Queste le sue parole riportate da Calciomercato.com: “Quando è arrivata la chiamata del Siviglia, non ho avuto dubbi: questa squadra sta facendo molto bene in Spagna e si è creato un nome anche in Europa. E’ una piazza ottima, dove posso fare quel passo in più verso le prime 5-6 squadre in Europa”.

A Genova, lo scorso anno, sono riuscito a vivere la stagione che aspettavo da tempo. Ho avuto quella continuità che tutti mi hanno sempre chiesto, sono stato felice, ho fatto tanti gol e tanti assist. Credo sia stato un buon bottino visto che non giocavo da punta centrale. Giampaolo? Gran parte del merito è nella sua sincerità, una cosa che prima non avevo mai trovato. Mi ero sempre sentito dire “Punto tutto su di te”, e poi alla prima partita che sbagliavo non giocavo più. Lui fin dal primo giorno mi ha detto che con lui se fossi stato al top avrei sempre giocato, ed è stato bello vedere che poi era davvero così”.

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008