Protagonista di una breve intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport nel pre partita di Shkendija-Milan, match valido per il ritorno dei preliminari di Europa League, l’ex portiere rossonero ed attuale club manager Christian Abbiati ha parlato di diversi argomenti, come del ritorno, sempre più probabile, dei milanisti in una competizione europea e del suo nuovo ruolo all’interno dell’organigramma societario.

Il 40enne ha affermato che tornare in una competizione europea è una cosa importante per i lombardi, che però non dovranno prendere sottogamba l’Europa League siccome, secondo l’estremo difensore ormai ritirato, è una competizione lunga e per niente facile. Inoltre, lo stesso Abbiati ha dichiarato che il ruolo di club manager gli piace ma che deve prenderci la mano per capire come gestirlo al meglio.

Ecco le sue parole, riportate anche da MilanNews.it:

Sull’importanza di giocare in Europa: “Da giocatore soffrivo l’assenza dalle competizioni europee. Siamo a un passo dal tornarci, speriamo bene”.

Sul nuovo Milan e l’Europa League: “È una squadra ben organizzata, con tanti giovani. L’Europa League non è facile, è una competizione lunga con tante squadre. Il fatto di tornare in una competizione europea è importante”.

Sul ruolo di club manager: “Mi mancavano molto i colori rossoneri, Milanello e San siro. Ho preso subito al volo questa opportunità. È un ruolo che mi piace ma devo prendere la mano”.

CONDIVIDI