Ecco le sue parole, riportate da gianlucadimarzio.com: “L’euforia a Napoli ti dà forza, io credo che la squadra e l’ambiente siano consapevoli dell’eccessivo entusiasmo. Penso semplicemente che il Napoli sia stato tanto determinato e grintoso da aver avuto la meglio della Juve”.

Sulla reazione di Buffon a Madrid: “Non ho mai fatto gesti particolari come Buffon contro il Real Madrid, lui l’ha ritenuto giusto e va bene così. Ieri si è complimentato con i napoletani, va bene, è una cosa bella ma c’è un limite a tutto”. 

Sullo Scudetto: “Non so chi vincerà lo Scudetto. Bisognerà vedere come giocheranno e cosa faranno nella prossima giornata. Gli strascichi della partita di ieri sera saranno importanti”.

Su Allegri e Higuain: “Allegri via dalla Juve? E’ una esagerazione. Ha fatto tanto bene alla Juventus da quando è arrivato, non credo sia giusto imputare le colpe a lui. Higuain? Credo che non basti solo il cambiamento di un giocatore, tutti devono ritrovare la fiducia e vincere queste ultime partite”. C’è anche il tempo per una breve analisi sul momento Roma e sulla doppia sfida con il Liverpool che vale un biglietto per Kiev:

“La Roma è in salute e credo abbia possibilità di fare bene. Favorita? Sì, leggermente sì. Credo che la Roma sia un po’ più avanti rispetto alla squadra di Klopp”.

 “Prossimo CT? Io sarei più in attesa dei giovani che possano dare un contributo alla crescita dell’Italia come nazionale e farla tornare sui livelli che gli competono. Chi sarà l’allenatore è una cosa secondaria perché in ogni caso chiunque venga scelto è bravo e ha esperienza internazionale, la scossa vera deve arrivare dai giovani”.

CONDIVIDI
Classe 1997, studente di Culture Digitali e della Comunicazione presso l'Università Federico II di Napoli. Da sempre appassionato di calcio: milanista.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008