Il calciomercato non è ancora ufficialmente aperto ma si registrano già i primi affari conclusi e le prime trattative. Il Milan ha già regalato a Montella quattro giocatori e sta lavorando per rafforzare ulteriormente la squadra, la Juve è ad un passo da Schick e continua a far pressing per Douglas Costa mentre l’Inter e soprattutto la Roma potrebbero apportare più di una modifica alla formazione titolare. A metà giugno il mercato delle big è già incandesciente ma è giusto focalizzare l’attenzione anche sulle mosse delle altre squadre e in particolare sul reparto offensivo, dove molti club in questi mesi potrebbero far scattare una propria rivoluzione.

Partiamo dall‘Atalanta, dopo la straordinaria stagione dell’anno scorso arrivano le prime offerte e interessi per i big nerazzurri. Anno scorso il tandem d’attacco Petagna-Gomez è stato per tanti mesi la coppia che ha fatto sognare Bergamo ma il rischio che in quest’estate possa essere smantellato è più che concreto. Entrambi hanno ricevuto interesse dalla Lazio di Inzaghi ma attualmente Petagna ha più chance rispetto al Papu per affiancare Immobile. Gomez ha estimatrici da diverse squadre e in attesa di offerte ufficiali l’Atalanta ha già mosso i primi passi per trovare nuovi attaccanti e l’acquisto di Vido del Cittadella ne è la conferma.

Passiamo alle due di Verona. Una delle priorità del Chievo è proprio quella di trovare un attaccante, Meggiorini deve fare i conti con la rottura del crociato e rientrerà a stagione in corso, Pellissier con i suoi 38 anni difficilmente riuscirà a reggere un intero campionato da titolare e perciò l’obiettivo numero uno è affiancare un’altra punta ad Inglese. In casa Chievo si pensa al ritorno di Paloschi dopo un’annata da fantasma all’Atalanta e si punta a chiudere entro breve. Dall’altra sponda di Verona, l’Hellas ha individuato Cassano come prima scelta per l’attacco, mentre Ganz potrebbe ritornare dalla Juve dopo il prestito di anno scorso e, sempre per quanto riguarda la Juve, resta viva l’idea Kean. In caso di arrivo di Cassano potrebbe riformarsi la coppia con Pazzini in memoria dei bei tempi con la Samp, se invece Fantantonio dovesse sfumare mister Pecchia continuerà ad utilizzare il tridente che è valso la promozione (Siligardi-Pazzini-Luppi).

Gli affari più intrigranti e che ci accompagneranno per gran parte dell’estate coinvolgono Sassuolo, Udinese e Sampdoria. I neroverdi hanno ribadito più volte la volontà di mettere sul mercato Falcinelli (tornato dal prestito dal Crotone) e di conseguenza è scattato l’allarme tra le squadre alla ricerca di un attaccante. In particolare Udinese e Samp hanno mostrato grande interesse per l’ex numero 11 del Crotone, entrambe le squadre cambieranno in parte l’attacco e Falcinelli è la prima scelta. L’Udinese ha salutato Zapata dopo il prestito biennale, a gennaio scorso ha giocato d’anticipo con l’acquisto di Lasagna dal Carpi (arrivato a fine stagione) ma Pozzo sta lavorando per portare a Delneri un quarto attaccante insieme a Thereau e Perica e appunto Lasagna. Falcinelli è il primo vero obiettivo friuliano anche se negli ultimi giorni ha preso banco l’interesse per Babacar della Fiorentina, ideale per l’attacco bianconero viste le caratteristiche molto simili a Duvan. Uno tra Falcinelli e il “Kouma” potrebbe arrivare a disposizione di Delneri e sullo sfondo rimane vivo Nestorovski, leggermente al di sotto nelle gerarchie della società bianconera per quanto riguarda il mercato. La Samp corre il rischio di dover cedere sia Schick (vicinissimo alla Juve) e Muriel, ricercato dalla Lazio. Per quanto riguarda il mercato in entrata Giampaolo a breve potrà accogliere Kownacki del Lech Poznan e come grande rinforzo si pensa sempre a Falcinelli e potrà così nascere un duello a distanza con l’Udinese, accumunate dall’obiettvo di portare a casa l’ex attaccante del Crotone.

Recentemente abbiamo citato Duvan Zapata, dopo il ritorno al Napoli verrà messo sul mercato in modo da riempire le casse di De Laurentiis. Con la partenza di Falcinelli il Sassuolo proverà il tutto per tutto per il colombiano che diventerà il vice Defrel e, nel caso di una cessione dello stesso Defrel, le redini dell’attacco passeranno al Panteron. Squnzi però dovrà sfidare il Torino nella corsa a Zapata, i granata sono alla ricerca di un nuovo attaccante per il vice Belotti dopo l’ormai scontata partenza di Maxi Lopez e, come alternativa al colombiano, Cairo proverà a battere la concorrenza di Samp e Udinese proprio per Falcinelli, che diventerà a tutti gli effetti uno degli attaccanti più discussi in questa sessione estiva.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008